rotate-mobile
Cronaca Via Diaz 1/D

Chiude la pasticceria Penso: dopo 103 anni addio a un’altra storica realtà di Trieste

Uno dei paradisi della torta sacher e delle specialità triestine. Resterà attivo l’altro punto vendita della famiglia: il Penso Caffè, nella stessa via

Chiude dopo 103 anni la pasticceria Penso in via Diaz, fondata dalla famiglia Stoppar. Un’altra storica realtà triestina che chiude i battenti e un’eccellenza internazionale, famosa soprattutto per la sua torta Sacher, ma anche altre specialità come pinze, putizze, krapfen, torte Dobos e rigojanci, parte dei ricordi di generazioni di triestini. Come dichiarano in un’intervista al Piccolo i fratelli Lorenzo e Antonella Stoppar (figli del fondatore Italo), i due anni di crisi pandemica hanno fatto la loro parte in questa dolorosa scelta, tuttavia l’attività non si fermerà e resterà attivo l’altro punto vendita: il Penso Caffè, nella stessa via. L’intenzione è quella di allestire un laboratorio nelle vicinanze per poter continuare a servire le specialità dolciarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la pasticceria Penso: dopo 103 anni addio a un’altra storica realtà di Trieste

TriestePrima è in caricamento