Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Chiusura discoteca Ausonia Jump, Della Libera: «Non c'è stata rissa. Chiusura solo per discoteca»

Maddalena Della Libera, presidente cooperativa Confini, stabilimento Ausonia: «Non comprendiamo le ragioni del decreto da parte della Questura. Il servizio d'ordine ha lavorato professionalmente contenendo tutto in pochi minuti senza che nascesse alcuna rissa»

Accorate le parole della presidente della cooperativa Confini, Maddalena Della Libera, che gestisce lo stabilimento Ausonia di Trieste: «Non comprendiamo le ragioni di questo decreto da parte della Questura. Non c'è stata alcuna rissa perché tutto è stato sedato sul nascere dal nostro servizio d'ordine».

Le dichiarazioni vengono a margine di un comunicato stampa da parte della Questura di Trieste che annuncia la chiusura della discoteca "Ausonia Jump", sezione "notturna" dello stabili mento Ausonia.

Ancora la presidente: «Sembra quasi che qualcuno voglia danneggiarci e non ci spieghiamo i motivi di questo accanimento. Ieri sera i buttafuori del servizio d'ordine dopo aver spento sul nascere tutto ha allertato una pattuglia della Polizia che non ha trovato al suo arrivo alcuna rissa».

Il decreto della Questura è riassunto nel comunicato stampa rilasciato di cui forniamo un estratto (testo integrale del comunicato nel nostro precedente articolo) : « (...) Per quanto accaduto e per altri episodi di violenza verificatisi nelle scorse settimane, oggi è stato notificato al gestore dell’Ausonia il decreto di chiusura del locale per 15 giorni in applicazione dell’art. 100 del T.U.L.P.S.

Il provvedimento è motivato come detto da alcuni episodi di violenza scaturiti all’interno della struttura in questo inizio di estate, che hanno comportato frequenti interventi da parte delle forze dell’ordine, soprattutto dopo l’aggressione avvenuta nella notte tra il 10 e 11 luglio scorso di un cittadino italiano.

Per questo episodio la Polizia di Stato aveva identificato e deferito in stato di libertà per il reato di lesioni gravi in concorso gli aggressori (due giovani kosovari e due cittadini rumeni)».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura discoteca Ausonia Jump, Della Libera: «Non c'è stata rissa. Chiusura solo per discoteca»

TriestePrima è in caricamento