rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Cosolini Replica alle Accuse di Immobilismo della Nuova Giunta: " Pensavo di Essere su Scherzi a Parte"

“Abbiamo rimesso in moto una macchina che era ferma e che era incapace di dare risposte ai cittadini”. Così il sindaco Roberto Cosolini replica alle affermazioni di alcuni esponenti del Pdl che, a meno di cinque mesi dall’insediamento della nuova...

"Abbiamo rimesso in moto una macchina che era ferma e che era incapace di dare risposte ai cittadini".
Così il sindaco Roberto Cosolini replica alle affermazioni di alcuni esponenti del Pdl che, a meno di cinque mesi dall'insediamento della nuova giunta comunale, aveva mosso critiche alla sua amministrazione.
Lo fa al termine della riunione di giunta di oggi, nel corso di una conferenza stampa alla quale sono presenti tra gli altri il vicesindaco Fabiana Martini, gli assessori Fabio Omero, Antonella Grim, Elena Pellaschiar, Laura Famulari e Elena Marchigiani, nonché i capigruppo di maggioranza con Giovanni Coloni, Paolo Bassi, Marino Andolina, Roberto Decarli e Daniela Gerin.
Chiamato in causa, "pensavo di essere su scherzi a parte", il sindaco Cosolini non ci sta e replica rispedendo le critiche al mittente perché "tutto va bene ma che arriviamo a sentirci attribuire cose che per cinque o dieci anni hanno dormito nei cassetti e che ora vengono imputate a chi è qui da pochi mesi è davvero troppo".
Il primo cittadino ricorda poi che la sua amministrazione, in poco più di tre mesi, è riuscita a far approvare in giunta le nuove direttive al Piano regolatore, mentre la precedente non ci era riuscita. Ricorda poi come tra le responsabilità e le cose non fatte dalla precedente amministrazione comunale c'è il Piano del Traffico, il Piano regolatore e il Piano Parcheggi, sostanzialmente fermo.
Cita il preoccupante stato delle relazioni sindacali lasciato dalla precedente giunta, l'emblematico caso del trasferimento del Civico Museo di Storia Naturale in via Tominz, in una sede più piccola, dove tutto il patrimonio non può essere esposto, e in una zona decentrata non facilmente raggiungibile.
Ricorda alcune gare di appalto sbagliate, come ad esempio la vicenda del rinnovo del servizio di portineria, dove lavoratori con 900-1000 euro al mese si sono trovati lo stipendio ridotto di 100 euro.
Evidenziando ancora i casi del blocco dell'ex meccanografico Science Centre e la questione dei centri monomarca il primo cittadino mette così in luce le divisioni, le incapacità e le resistenze politiche che hanno caratterizzato la precedente amministrazione "Io non so se il Pdl ha lavorato tanto o poco -afferma Cosolini- ma so che dovevano lavorare meglio".
Infine Roberto Cosolini fa chiarezza e ribadisce che questa amministrazione non ha dato nessuna consulenza a nessuno e "stiamo spendendo meno di quello che spendevano loro".
I conti sono presto fatti, nel maggio 2011 -conclude il sindaco Cosolini- la precedente amministrazione spendeva 500 mila euro l'anno per 3 figure (segretario generale-capo di gabinetto, portavoce e direttore dello Sport) mentre oggi per 4 (nuovo segretario generale, capo di gabinetto, addetto di segreteria, e a breve il portavoce) spenderemo circa 130 mila euro l'anno in meno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosolini Replica alle Accuse di Immobilismo della Nuova Giunta: " Pensavo di Essere su Scherzi a Parte"

TriestePrima è in caricamento