menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosolini su Costi della Politica Comunale: "Ridurro' i Compensi dei Rappresentanti del Comune nelle Partecipate"

Ridurre i costi della politica, razionalizzare e contenere i compensi e  i posti degli amministratori e delle stesse strutture che operano nella gestione delle società partecipate del Comune di Trieste, dando un segnale netto e doveroso in un...

Ridurre i costi della politica, razionalizzare e contenere i compensi e i posti degli amministratori e delle stesse strutture che operano nella gestione delle società partecipate del Comune di Trieste, dando un segnale netto e doveroso in un momento in cui l'opinione pubblica e la gente sentono e vivono il peso della crisi economica e sociale.
E' questo il concreto obiettivo del sindaco Roberto Cosolini.
Iil percorso che la nuova amministrazione intende seguire proprio per dare un segnale in questo senso.
Molte volte -ha spiegato Cosolini- ci si ferma a considerare gli stipendi di un sindaco (3.200 o 3.300 euro) o di un assessore comunale (1.600 o 1.700 euro) mentre non si tiene conto o si perdono di vista i compensi e i benefit erogati nelle società partecipate.
Per questa ragione il sindaco ha avviato un'attenta ricognizione sulle indennità (più o meno note) e sullo stato complessivo dei compensi e benefit delle società partecipate del Comune di Trieste: Esatto, Amt Trasporti e Amt per la Mobilità territoriale (parcheggi); mentre per quanto riguarda l'AcegaAps si è già in possesso dei dati.
Si punta così ad avere un quadro aggiornato della situazione e vedere se questi compensi, come gli stessi posti nei consigli d'amministrazione, possono essere ridotti.
"Metteremo a punto -ha spiegato Cosolini- una delibera di giunta da discutere in sede di consiglio comunale con l'obiettivo di far "dimagrire" gli organi eccessivi, di rivedere e ridurre i compensi, di mettere sotto la lente tutti i benefit, con senso di responsabilità e nel rispetto della crisi che la società sta vivendo".
"Ciascuno -ha aggiunto il primo cittadino- deve portare il suo piccolo "mattoncino" per far fronte alla crisi economica e in questo senso anche noi ci muoviamo per riparametrare i compensi e ridurre il numero degli amministratori in queste società".
Ricordando che la nuova amministrazione non ha applicato lo "spoil system", il sindaco ha ribadito che chiederà agli amministratori di adeguarsi a questa direttiva, restando comunque liberi di dare le dimissioni.

Cosolini ha comunicato inoltre che i consiglieri di AcegasAps Manlio Romanelli e Renzo Codarin hanno rimesso il loro mandato (erano stati eletti in rappresentanza del Comune di Trieste dalla precedente amministrazione n.d.r) e che proprio queste nuove importanti nomine verranno fatte da quel "Comitato di Garanzia sulle Nomine" che è in fase di costituzione.
Alla conferenza stampa odierna erano presenti gli assessori Maurizio Consoli, Umberto Laureni, Antonella Grim e Laura Famulari, oltre ad alcuni consiglieri comunali di maggioranza tra i quali Giovanni Coloni, Stefano Ukmar, Paolo Bassi e Marino Sossi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento