Cronaca

Festa a sorpresa per l'ex titolare delle profumerie Cosulich: il regalo delle ex dipendenti

Ben 47 ex dipendenti sabato 26 giugno si sono presentate al Big Ben club (ex BeFed) in occasione di una serata organizzata in onore di Silvio Cosulich, "un uomo di buon cuore e un signore d'altri tempi"

Ci sono persone che, quando le incontri, lasciano un ricordo indelebile. È il caso di Silvio Cosulich, ex titolare dell’omonima catena di profumerie che nel ‘900 era diventato un punto di riferimento del settore per tutto il Friuli Venezia Giulia. E proprio in suo onore sabato 26 si è tenuta al Big Ben club (ex BeFed) una festa a sorpresa: ben 47 ex dipendenti lo hanno incontrato dopo venti anni per ringraziare "un uomo che ha saputo lasciare il segno per la sua onestà, umanità e il suo buon cuore".

L’idea è nata da quattro ex commesse che, cercando un’occasione per rincontrarsi, hanno deciso di fare le cose in grande e coinvolgere sia l’ex titolare che le restanti ex colleghe: “Siamo subito partite aprendo una chat e, dopo nemmeno due giorni eravamo già una settantina - hanno dichiarato le organizzatrici -. Il telefono sembrava “fumasse” dal grande entusiasmo e coinvolgimento riscontrato”. Tra una notifica e l’altra, il grande evento ha iniziato a prendere forma ed è diventato realtà.

Lavorare: dare e ricevere

La serata di sabato non è stata solo una semplice cena, ma un’occasione per rivedersi con occhi nuovi e colmare una pausa lunga vent’anni. E soprattutto è stato un evento per rivivere quell'età d'oro, fatta di momenti indimenticabili e colmi di gioia. Lavorare da Cosulich significava migliorare costantemente le proprie competenze, frequentando corsi di formazione che andavano dal trucco alla vendita, e avere il giusto riconoscimento per l’impegno profuso nel lavoro. “Al giorno d’oggi, tutti sono utili ma nessuno è indispensabile, mentre noi tutte ci sentivamo importanti – ha dichiarato Manuela, che ha iniziato il proprio percorso in profumeria a 18 anni e che è oggi titolare di se stessa -. Cosulich ci ha insegnato a lavorare e ci ha preparate professionalmente e umanamente. Eravamo brave e impeccabili e questo ci veniva riconosciuto non solo con la remunerazione (sempre puntale), ma anche con regali e pensieri. Era un dare e ricevere, nella giusta misura. È stata una scuola di vita e, per quel che mi riguarda, ha rappresentato il periodo più bello della mia vita”.

Una festa tra vecchie foto e sorrisi

Oltre alle emozioni e i sorrisi, non sono mancati gli album con le vecchie foto, gli striscioni realizzati con l’ex logo della catena, un'enorme torta e l’immancabile coreografia a ritmo di “Jerusalema” per ricordare le vecchie cene aziendali di Natale, dove ognuna delle ex commesse aveva il compito di mettere in scena o organizzare un piccolo spettacolo. “Siamo stati storia. Ancora oggi c’è qualcuno che per incontrarsi in via Carducci usa il riferimento “Cosulich”. Sono posti che appartengono alla città anche se non esistono più. Ricordo con molto piacere quel periodo: il nostro ex titolare ci ha trattate tutte con una gentilezza e cortesia di altri tempi” – ha dichiarato Patrizia, oggi mamma e orgogliosamente nonna, che ha iniziato a lavorare nell’impero della cosmetica a soli 15 anni. “Silvio  Cosulich era ed è tuttora una persona meravigliosa e piena di umanità. Ci ha cresciute". "La serata di sabato è stata molto emozionante – ha concluso l’ex dipendente - . Ci siamo commosse e anche lui è rimasto sorpreso. Ho visto persone che non vedevo da venti o addirittura trent’anni. Un momento indimenticabile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa a sorpresa per l'ex titolare delle profumerie Cosulich: il regalo delle ex dipendenti

TriestePrima è in caricamento