Coronavirus: 18 nuovi positivi in Croazia, numeri in aumento

Per la prima volta dopo settimane la task force ha indetto una conferenza stampa. Il 70 per cento delle richieste per entrare in Croazia da Paesi terzi (in particolare Bosnia Erzegovina e Serbia) viene respinto

In croazia si sono registrati 18 casi di Covid 19 nelle ultime 24 ore, negli ultimi giorni il numero è in costante aumento. Come riporta la Voce del Popolo, il dato è stato comunicato oggi dalla task force per la lotta al virus, che per la prima volta da alcune settimane ha deciso di indire una conferenza stampa.

Sono quindi vietate ora le visite alle case di riposo di Zagabria e nelle Regioni di Osijek, della Baranja, e in quella di Spalato, zone dove si è registrato il maggior numero di nuovi contagi. Lo ha spiegato Marija Bubaš, assistente di Krunoslav Capak, direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica (HZJZ) che al momento si trova in autoisolamento per aver partecipato assieme al ministro aggiunto della Salute, Vera Katalinić Janković a una conferenza sul virus hpv. In questa conferenza sarebbe stata presente una persona positiva al virus. Sia Capak che Janković sono risultati negativi al primo tampone.

Il responsabile della task force della Protezione civile nazionale e ministro degli Affari Interni Davor Božinović ha dichiarato che al momento il 70 per cento delle richieste per entrare in Croazia da Paesi terzi (in particolare Bosnia ed Erzegovina e Serbia) viene respinto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Indietro fino ad inizio ottobre, nei 1432 positivi di oggi "pesano" i dati di Insiel

Torna su
TriestePrima è in caricamento