Cronaca

Crisi Burgo, Serracchiani: «Proposta della Cartiera di Ferrara potrebbe risolvere le criticità dello stabilimento»

I rappresentanti della Cartiera di Ferrara avevano già manifestato l'interesse a rilevare la seconda linea di produzione dello stabilimento industriale triestino

Un incontro sulla Cartiera di Duino si è tenuto oggi a Roma nella sede del ministero dello Sviluppo economico con la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e i rappresentanti della cartiera duinese e della Cartiera di Ferrara, che aveva già manifestato l'interesse a rilevare la seconda linea di produzione dello stabilimento industriale triestino.

«Ci siamo confrontati - ha dichiarato al termine la presidente della Regione - e abbiamo esaminato i termini di un possibile accompagnamento delle istituzioni in vista di un eventuale protocollo d'intesa tra la Regione, il Mise e i soggetti industriali. È una proposta, quella della Cartiera di Ferrara, che ci interessa - ha aggiunto Serracchiani - perché potrebbe risolvere o dare un contributo alla soluzione delle criticità note dello stabilimento duinese. Di certo, la seconda linea richiede investimenti molto rilevanti per un suo rilancio che avrebbe conseguenze molto positive sulla difesa dei livelli occupazionali e del tessuto industriale del territorio».

Alla crisi della Cartiera Burgo di Duino, dove gli esuberi sono 125 su un totale di 340 addetti, si è finora sopperito con l'attivazione dei contratti di solidarietà, in scadenza a febbraio del 2018.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Burgo, Serracchiani: «Proposta della Cartiera di Ferrara potrebbe risolvere le criticità dello stabilimento»

TriestePrima è in caricamento