Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Via dei Moreri

Demolizione ex caserma di Roiano: lavori fermi per il ritrovamento di pavimentazione ottocentesca

La spiegazione dell'assessore ai lavori pubblici Elisa Lodi: «Inoltre l'estensione dei versamenti di carburante è diventata più ampia di quanto non fosse possibile prevedere»

Nel corso dello scorso Consiglio comunale di lunedì 15 gennaio, l'assessore ai lavori pubblici Elisa Lodi ha risposto al suo collega di partito e consigliere comunale di Fratelli d'Italia Salvatore Porro in merito allo stop dei lavori di riqulificazione dell'area dell'ex caserma di Roiano: «Sono sorte due problematiche che hanno comportato una variante in corso d’opera - ha spiegato l'assessore -: la prima è il ritrovamento di una porzione di pavimentazione ottocentesca, che ha costretto a contattare la Sovraintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia che ha chiesto di procedere affidando i lavori ad una ditta specializzata e a revisionare il progetto; la seconda riguarda invece l’ampliamento degli scavi nei punti dove si trovavano le cisterne in quanto l’estensione dei versamenti di carburante è diventata più ampia di quanto non fosse possibile prevedere in fase di progettazione».

«Il 12 gennaio scorso è stato raggiunto un accordo sulla variante che nel corso della settimana dovrebbe essere approvato come determina dirigenziale - ha continuato Lodi -. Nel frattempo gli uffici tecnici si sono messi all’opera per affidare gli incarichi esterni e presentare il gruppo di progettazione la cui regia rimarrà comunque interna al Comune di Trieste, per rispettare comunque, nonostante questi piccoli imprevisti, il cronoprogramma che vede la fine dei lavori nel 2021».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demolizione ex caserma di Roiano: lavori fermi per il ritrovamento di pavimentazione ottocentesca

TriestePrima è in caricamento