Domenica delle Palme, l'omelia dell'arcivescovo Crepaldi: "Nella sofferenza si nasconde la forza"

Si è tenuta oggi, in una chiesa deserta, la Celebrazione eucaristica nella Domenica delle Palme e della Passione del Signore

In una chiesa deserta a causa dell'emergenza sanitaria, si svolta oggi, 5 aprile, la Celebrazione eucaristica nella Domenica delle Palme e della Passione del Signore. "Carissimi fratelli e sorelle, in questa domenica la Chiesa ci fa leggere la passione di Gesù secondo il Vangelo di Matteo, un testo drammatico che racconta le sue indicibili sofferenze - ha detto l'arcivescovo Crepaldi nella sua omelia -. E mentre lo ascoltavo ho collegato le sofferenze di Gesù alle sofferenze, fisiche e morali, che migliaia di persone hanno patito e stanno patendo a causa dell'epidemia in corso, interrogandomi sul senso della sofferenza". La risposta, secondo Crepaldi, si trova in una pagina scritta da San Giovanni Paolo II, dove afferma che "quando abbracciamo le nostre sofferenze in Cristo, possiamo salvare il mondo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Queste le sue parole: "Operando la redenzione mediante la sofferenza, Cristo ha elevato insieme la sofferenza umana a livello di redenzione. Quindi anche ogni uomo, nella sua sofferenza, può diventare partecipe della sofferenza redentiva di Cristo", cioè può salvare il mondo con Lui. Questo miracolo, che al mondo pare impossibile, accade perché "nella sofferenza – continua il Santo Pontefice – si nasconde una particolare forza che avvicina interiormente l'uomo a Cristo… Egli non spiega in astratto le ragioni della sofferenza, ma prima di tutto dice: Seguimi! Vieni! Prendi parte con la tua sofferenza a quest'opera di salvezza del mondo, che si compie per mezzo della mia sofferenza! Per mezzo della mia Croce". Carissimi, vi affido tutti alla Madonna della Salute e vi invito a vivere santamente la Settimana Santa che inizia con questa Domenica delle Palme e della Passione del Signore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento