Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Dopo l'"Oasi felina", il Comune "sfratta" il Carnevale. Dapretto: «Già avviata la ricerca del nuovo sito»

10.53 - Come per il trasferimento dell'Ortofrutticolo, l'obiettivo è quello di ridurre la spesa in merito alle locazioni passive

Dopo lo sfratto dell'"Oasi felina" di via Brigata Casale per far spazio al Mercato Ortofrutticolo, il Comune di Trieste, per i medesimi motivi di "riduzione della spesa", da deciso di spostare le Compagnie del Carnevale di Trieste dalla loro sede nell'ex deposito della Trieste Trasporti di via dei Macelli, così da risparmiare 160.000 euro di affitto

A spegare la decisione è stato l'assessore comunale ai Lavori Pubblici Andrea Dapretto, che è anche interveuto in merito alle dichiarazioni del Presidente delle Compagnie del Carnevale di Trieste: «Preme sottolineare che la procedura volta a liberare gli spazi dell'ex deposito della TT in via dei Macelli deriva dalla volontà dell'Amministrazione di proseguire con la riduzione della spesa in merito alle locazioni passive che il Comune di Trieste sostiene da troppi anni. Tale azione si inserisce nelle politiche di riduzione della spesa corrente che, a fine 2014, dovrebbe portare ad una diminuzione di 2/3 della spesa per le locazioni passive, passando da 1.500.000 euro circa a circa 550.000, e nel caso della locazione in via dei Macelli constituisce un risparmio per l'ente di 160.000 euro».

dapretto-e-gatto«Contestualmente - continua l'assessore - è stata avviata la ricerca di un nuovo sito ove ospitare le attività del Carnevale di Trieste e per questo sono stati fatti sopralluoghi tecnici ed incontri, anche con lo stesso Presidente che è stato preventivamente informato della necessità; l'ultimo incontro tra i tecnici comunali e il presidente del Carnevale è avvenuto nel mese di luglio. Al Presidente del carnevale è stato assicurato, fin dall'inizio, dagli Uffici e da me personalmente, che saranno messi a disposizioni nuovi spazi nella sede dell'ex-Fiera (ad uso esclusivo per l'allestimento dei carri allegorici e per la loro conservazione) garantendo la continuità delle attività e quindi garantendo il futuro al Carnevale triestino al quale viene sicuramente riconosciuta una significativa valenza per la Città».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'"Oasi felina", il Comune "sfratta" il Carnevale. Dapretto: «Già avviata la ricerca del nuovo sito»

TriestePrima è in caricamento