Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Ex Sala Matrimoni, registrata la prima unione civile gay in piazza Unità (FOTO - VIDEO)

Davide Zotti e Claudio Bertocchi hanno vinto la loro battaglia e coronato il sogno: «La città ha dimostrato di essere molto più avanti di questa Giunta. Questa è Trieste»

«A questo punto ci siamo: sabato 4 marzo 2017 ore 12.45 Sala Matrimoni a Trieste, in piazza Unità, festeggeremo la nostra unione civile insieme a tutt* quell* che con noi hanno combattuto contro l'omofobia di un sindaco e della sua Giunta, che volevano umiliarci e discriminarci, segregandoci prima nella stanza 101 e poi a Palazzo Gopcevic. Ci hanno provato in tutti i modi, anche il vescovo ci si è messo di mezzo per giustificare la scelta discriminatoria del Comune. E quando avevano definitivamente perso, un consigliere è passato pure all'insulto (riferito alla sala "culimoni" di Fabio Tuiach, ndr). Ci son voluti più di sette mesi ma alla fine abbiamo vinto; ha vinto il principio dell'uguaglianza e della pari dignità. Una vittoria che va festeggiata e che dedichiamo a tutt* coloro che da vicino e da lontano hanno lottato insieme a noi. Un vittoria che ci deve spronare a ottenere il matrimonio ugualitario, come previsto dall'art. 29 della nostra Costituzione».

Così Davide Zotti su Facebook alla pre-vigilia della data della trascrizione dell'unione civile con il compagno Claudio Bertocchi; loro che per primi avevano denunciato la «mancata applicazione della Cirinnà», vicenda che si è protratta per mesi fino alla risposta del sindaco Dipiazza all'interrogazione 5 stelle: «Nella mia carriera di sindaco ho sempre mantenuto la fedina penale pulita, quindi la sola scelta possibile per me è adempiere alle direttive del Tar, perciò da domani tutte le unioni civili potranno essere celebrate nella sala matrimoni». 

Ieri, alla vigilia del giorno tanto atteso, Zotti è tornato su Facebook, questa volta amareggiato: «Sono proprio alla frutta, non sanno più cosa inventarsi. Hanno cambiato il cartello "Sala matrimoni" e l'hanno chiamata "Sala Tergeste". Alla vigilia della prima unione civile in questa sala».

cartello sala tergeste-2

Oggi comunque, 4 marzo 2017, è un giorno importante per la comunità Lgbtqia che vede oggi la realizzazione di un sogno: la prima unione civile "arcobaleno" nella sala di piazza Unità. «Un'attenzione medicatica che non volevamo di certo: la città ha dimostrato di essere molto più avanti di questa Giunta. Questa è Trieste», hanno dichiarato Zotti e Bertocchi. A ufficializzare l'unione civile è stato un amico dei due con delega del sindaco. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Sala Matrimoni, registrata la prima unione civile gay in piazza Unità (FOTO - VIDEO)

TriestePrima è in caricamento