Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Via Costantino Cumano

Furti appartamenti via Cumano, Polizia denuncia tre georgiani

Notati da una pattuglia della Squadra mobile della Polizia di Stato, tre auto con persone sospette in zona via Cumano. Rinvenuti a bordo della loro auto oggetti atti allo scasso. Numerosi i precedenti penali dei fermati di nazionalità georgiana, che sono stati denunciati dalla Polizia

La Polizia di Trieste, durante un servizio mirato al contrasto dei reati predatori, ha bloccato tre georgiani intenti a pianificare dei furti in abitazione in centro cittadino, sventando la sicura commissione di delitti contro appartamenti privati della zona di via Cumano.

Gli agenti della Squadra Mobile giuliana, dopo aver notato, parcheggiate in piazzale De Gasperi, due autovetture sospette, entrambe con targa straniera, hanno iniziato un servizio di osservazione, localizzando tre soggetti che facevano la spola tra le auto ed i grandi condomini presenti in via Cumano.

Dopo ripetuti movimenti sospetti, i soggetti si inoltravano all’interno dei citati condomini, per poi uscire dopo mezz’ora circa. Al ritorno, i tre uomini venivano notati mentre si muovevano con circospezione, aprendo il baule posteriore di una delle auto come se dovessero occultare qualcosa

Uno di loro si chinava sotto la vettura per alcuni secondi mentre un secondo armeggiava all’interno del baule del veicolo, per poi allontanarsi a piedi verso l’altra autovettura parcheggiata più distante. Gli agenti di polizia intervenivano per effettuare un controllo sugli uomini, essendo plausibile che gli stessi avessero occultato delle refurtiva.

A carico dei tre e sulle autovetture veniva effettuata una perquisizione ai sensi dell’art 4 Legge 22.05.75 n. 152 che consentiva di rinvenire, occultati con cura all’interno del paraurti posteriore, degli arnesi atti allo scasso artefatti e all’interno dell’abitacolo lato sinistro sotto il rivestimento in moquette, un ritaglio di plastica, appositamente sagomato per essere utilizzato per aprire le porte blindate quanto non vengono chiuse con le mandate.

Per accertare una eventuale effrazione venivano ispezionati gli stabili di via Cumano non riscontrando alcun danno sulle porte d’ingresso. Per i fatti in parola in tre extracomunitari venivano accompagnati in Questura e denunciati per il reato cui all’art. 707 c.p. in concorso e per le violazioni relative alla legge sull’immigrazione.

Si tratta di soggetti gravati da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e sull’immigrazione, dediti stabilmente a furti in danno di abitazioni. L’ufficio immigrazione provvedeva a emettere un decreto di espulsione ed una delle autovetture veniva sequestrata amministrativamente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti appartamenti via Cumano, Polizia denuncia tre georgiani

TriestePrima è in caricamento