Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Gallina "sequestrata" al Fabiani, un allevatore di Muggia: "Potrebbe essere la mia"

Si tratta di un uomo di 67 anni: "Me ne hanno rubata una. Se entra nel pollaio allora è una delle mie"

"Giovedì sera sono andato a dare da mangiare alle galline e il giorno dopo, venerdì, ne mancava una. Potrebbe essere lei". A parlare è un allevatore di Muggia di 67 anni che venerdì 31 gennaio, giorno in cui la gallina è stata trovata legata nel bagno del Deledda-Fabiani, si è accorto di aver subito un furto nel suo pollaio.

"Ho 16 galline - ci racconta -. Mi sono subito accorto che una era sparita perchè, quella mattina, mi sono venute tutte incontro, così le ho contate: erano 15. Sono tutte di razza livornese bianca, proprio come quella trovata a scuola. Hanno avuto facile accesso perchè di notte chiudo il pollaio, ma lascio la chiave nella serratura. Ho sempre pensato che il vero pericolo fossero le faine e le volpi del bosco vicino, non gli esseri umani".

"Credo sia stata una goliardata di cattivo gusto e un gesto stupido, perchè quei giovani rischiano di finire nei guai per niente-continua il 67enne- . Spero di non dover prendere provvedimenti e che venga fuori il colpevole in modo da lasciarci questa storia alle spalle".

Giorno e razza corrispondono, ma l'uomo sarà certo di averla ritrovata solo quando la riporterà a casa: "Andrò presto all'Enpa. C'è solo un modo per capire se è davvero lei: se entra nel pollaio allora è una delle mie. Le mie galline riconoscono subito il posto. Succede anche quando le lascio libere: sanno sempre come e dove tornare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallina "sequestrata" al Fabiani, un allevatore di Muggia: "Potrebbe essere la mia"

TriestePrima è in caricamento