rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Muggia / Via Roma

Siringhe nel giardino Europa di Muggia: profilassi per una bambina

Il sindaco Marzi: "Costante confronto con le autorità, avviate indagini e costanti monitoraggi. Potenzieremo illuminazione e videoserveglianza"

Siringhe al giardino Europa di Muggia, una di queste ha punto una bimba che ha dovuto essere sottoposta alla profilassi: lo ha dichiarato sulla sua pagina Facebook qualche giorno fa il sindaco Laura Marzi.

Due rinvenimenti di siringhe

"In questi ultimi giorni - scrive Marzi - ho letto molti post che esprimono grande preoccupazione per la situazione che da un po’di tempo a questa parte si verifica nel nostro Giardino Europa. Una situazione che ha creato e continua a creare disagio non solo ai residenti delle case che sul Giardino si affacciano, ma anche a chi vi transita o, addirittura, ai genitori che portano i propri bambini lì a giocare. Purtroppo ci sono stati due rinvenimenti di siringhe, che sono state prontamente rimosse, una delle quali ha punto una bimba che ha dovuto essere sottoposta alla profilassi prevista in questi casi. Davanti alla sensazione che i cittadini possono avere di immobilità dell’amministrazione comunale, posso rassicurare che, da diverso tempo, stiamo ponendo particolare attenzione sulla situazione".

Sinergia con le forze dell'ordine

"In tal senso - continua il sindaco - abbiamo avuto diversi incontri con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine che conoscono molto bene la situazione e le persone coinvolte e che hanno attivato una serie di indagini e di costanti monitoraggi sui quali c’è tra noi un costante confronto, l’ultimo dei quali proprio ieri mattina (il 7 agosto, ndr) nel mio ufficio. È proprio da questa azione sinergica che, insieme, abbiamo concordato sulla necessità di illuminare di più il Giardino Europa e di maggiorare la video sorveglianza che già è attiva in parte del Giardino, azioni che immediatamente ho attivato con la parte tecnica".

Il servizio sociale

"Naturalmente - conclude Marzi - a fianco di questi doverosi interventi che riguardano la sicurezza di quei luoghi e dei cittadini che li vivono, c’è il lavoro del Servizio Sociale che è stato coinvolto fin da subito e continuerà ad esserlo anche in futuro per la progettazione di interventi di prevenzione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siringhe nel giardino Europa di Muggia: profilassi per una bambina

TriestePrima è in caricamento