Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Isontino / Piazza XXVI Maggio, 22

Scoperta archeologica a Grado: il cantiere svela una parte del porto ottocentesco

A darne notizia è stato il sindaco di Grado Dario Raugna. "Si tratta di sei file di gradini in pietra con andamento parallelo al fronte del porto, a circa un metro di profondità rispetto all’attuale piano stradale e per circa sei metri di lunghezza"

Sei file di gradini in pietra realizzati durante la costruzione del porto di Grado nel XIX secolo. E' quanto è emerso da alcune lavorazioni che in questi giorni stanno interessando l'area di piazza Marinai d'Italia, a ridosso dell'antico mandracchio. A darne notizia è stato il sindaco dell'Isola del sole, Dario Raugna attraverso un post sul suo profilo Facebook. "L’area è stata messa in sicurezza - così il primo cittadino - ed è stato programmato un sopralluogo da parte della Sovrintendenza questo giovedì, dopodichè avremo contezza sul proseguo dei lavori e sul ripristino della viabilità a doppio senso di marcia". 

"Si tratta di sei file di gradini in pietra con andamento parallelo al fronte del porto, a circa un metro di profondità rispetto all’attuale piano stradale e per circa sei metri di lunghezza. Probabilmente, secondo i primi rilievi - ha concluso il sindaco - la struttura risale alla realizzazione del porto nel corso del XIX secolo"-

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta archeologica a Grado: il cantiere svela una parte del porto ottocentesco

TriestePrima è in caricamento