Cronaca

Workshop, showcooking e degustazioni: arriva il KeyQ+ Point

Il Centro di Gastronomia Educativa verrà inaugurato venerdì 7 giugno. Un luogo dove trovare informazioni (guide gastronomiche, itinerari turistici, ricette, prodotti locali, ecc.) sull’area locale e transfrontaliera.

Il cibo come elemento per raccontare un territorio, la sua storia e le sue tradizioni. Questo l’assunto base dell’innovativo progetto europeo KeyQ+, finanziato dal programma Interreg Italia-Croazia per promuovere l'offerta gastronomica locale e valorizzare turismo e peculiarità culturali del variegato territorio che va da Trieste a Forlimpopoli, da Cividale a Pisino e Pola. Ed è proprio nell’ambito di questa cordata europea che ha preso vita un “KeyQ+ Point”: un Centro di Gastronomia Educativa - punto di riferimento e ritrovo - ove trovare informazioni (guide gastronomiche, itinerari turistici, ricette, prodotti locali, ecc.) sull’area locale e transfrontaliera e testare attività esperienziali, degustazioni, workshop e showcooking.

Il KeyQ+ Point verrà inaugurato venerdì 7 giugno a partire dalle 15.30 nella nuova cucina didattica creata nel Centro di formazione Civiform di Opicina. Un luogo che è di per sé patrimonio turistico-culturale perché nasce nell’ex complesso del Villaggio del Fanciullo ideato dal celebre architetto d’Olivo,e che oggi ospita corsi per giovani e adulti ed attività legate a ristorazione e turismo.

L'inaugurazione prevede la presentazione del progetto e sessioni di showcooking con successiva degustazione. Gli chef Civiform Benito Colmani ed Edi Sossa illustreranno cinque gustose ricette della tradizione triestina: sarde in savor, baccalà mantecato, jota, ofelle e snite.

KeyQ+ capitalizza l’esperienza del precedente progetto KeyQ, finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera IPA Adriatico premiato a Bruxelles agli European Projects Awards IPA 2013 e vede l’agenzia croata per lo sviluppo rurale Azzri capofila di partner internazionali: insieme sono uniti in un inedito filo dei sapori per creare un percorso imperniato su specialità culinarie e ricette storiche, mettendo in rete ristoranti, cucine didattiche, produttori locali e siti emblematici. Tra i punti chiave del progetto, la formazione, dedicata sia a studenti che a professionisti di settore, cuochi che camerieri, per veicolare la conoscenza delle eccellenze del territorio e promuovere e diffondere la conoscenza sulla ristorazione tradizionale, considerati “motore” per raccontare il territorio ed incuriosire il turista.

Nel KEYQ+ Point del Civiform Opicina si svolgerà il 13 e 14 settembre un Festival rivolto alla cittadinanza per proporre attività esperienziali e promuovere le attività del progetto. L’ingresso è libero fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Workshop, showcooking e degustazioni: arriva il KeyQ+ Point

TriestePrima è in caricamento