Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Barcola - Gretta / Via Bonomea

Incidente in via Bonomea: alla guida un neopatentato triestino ubriaco

Il sinistro è avvenuto lo scorso sabato sera: scontro frontale, ma fortunatamente nessun ferito. Pesanti le conseguenze per il ragazzo, dalla sanzione fino a 6000 euro al processo penale

Lo scorso sabato sera, dei ragazzi molto "sbronzi" hanno provocato un incidente in via Bonomea. Nessuno è fatto male «ma è solo un caso, poteva andare molto peggio», spiega la Polizia Locale.

Erano le 23 passate, un'utilitaria con tre amici a bordo - tutti sui 20 anni - scendeva via Bonomea; all'incrocio con via Gemona ha preso la curva alla larga e si scontrata con un altro mezzo che sta salendo da largo Osoppo: danni di un certo rilievo ma, quel che più conta, tutti integri.

La Polizia Locale arriva sul posto e intuisce subito che la causa del sinistro è riconducibile alle condizioni del giovane conducente (E.B. 20 anni di Trieste). L'etilometro conferma un tasso alcolico di oltre 2, 5 g/l: normalmente si direbbe 5 volte superiore al minimo tollerato, ma in questo caso si tratta di un ragazzo con la patente da meno di tre anni, appartiene cioè a una delle categorie a cui non è concesso neanche un grammo d'alcol prima di mettersi alla guida. 

Le conseguenze per il ragazzo (e in generale per i neopatentati) sono pesanti: ammenda da 1500 a 6000 euro, arresto da sei mesi ad un anno; revoca della patente per aver perso 20 punti in un colpo solo e aver causato l'incidente; spese processuali e legali; l'assicurazione risarcirà i danni alla controparte ma si rivarrà aumentando la tariffa annuale.

«Un lezione dura - afferma la Polizia Locale -. Si spera che aiuti il conducente (e i suoi amici) a riflettere sull'accaduto. E ringrazino la buona stella di aver vegliato sulla loro incolumità, nonostante il loro comportamento insensato e pericoloso».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in via Bonomea: alla guida un neopatentato triestino ubriaco

TriestePrima è in caricamento