Cronaca

Incontro fra Comune e Triestina, a breve accordo sulla gestione dello Stadio “Rocco”

Incontro giovedì pomeriggio nel salotto azzurro del municipio per annunciare un prossimo accordo "tecnico" fra comune e Triestina per l'utilizzo del "Rocco"

Un significativo appuntamento in Municipio per pubblicamente rappresentare una concorde volontà - delle istituzioni, della società sportiva, dei tifosi e di tanti cittadini – di mettere in atto uno sforzo unitario nei termini necessari a rilanciare e a far risorgere la più importante e storica squadra di calcio della città. Questo ha voluto prioritariamente significare l'incontro che si è tenuto oggi pomeriggio nel Salotto Azzurro comunale alla presenza del Sindaco Roberto Dipiazza con l'Assessore allo Sport Giorgio Rossi, dell'Amministratore unico dell'U.S. “Triestina Calcio 1918” Mauro Milanese con l'allenatore Antonio Andreucci e una rappresentanza della squadra, del presidente del Centro Coordinamento Triestina Club Sergio Marassi e di una delegazione della “Curva Furlan” guidata da Lorenzo Campanale.

Nel corso dell'incontro, svoltosi all'insegna di una grande cordialità e di un evidente desiderio di riscatto per le sorti di una società che, come indica la sua stessa attuale denominazione, vanta quasi 100 anni di storia, è stata innanzitutto annunciato un prossimo accordo tra il Comune di Trieste e la “Triestina” finalizzato specificamente all'utilizzo dello Stadio “Rocco” per gli impegni agonistici della prima squadra e per le attività di sede della Società. Accordo che dovrà ora, prossimamente, venir messo a punto nei suoi diversi dettagli.          

Aprendo la riunione, l'Assessore allo Sport Giorgio Rossi, nel sottolineare la ferma volontà dell'Amministrazione in carica di giungere appunto a un valido accordo che consenta il massimo sostegno possibile dell'Ente pubblico alla “Triestina” per conseguire l'obiettivo comune di riportarla a un livello di dignità consono alle sua storia e alla tradizione sportiva della nostra Città, ha quindi espresso una viva gratitudine a Mauro Milanese “per aver preso in mano una situazione davvero estremamente critica, rilanciandola e riavviandola verso quella che auspichiamo possa essere una nuova alba!”.  E proprio in questo senso, ancora Giorgio Rossi ha sottolineato il significativo valore simbolico dell'aver scelto per questo odierno incontro il Salotto Azzurro, sala dove sono transitate le persone e le situazioni tra le più importanti per la vita della città, volendo così rappresentare – ha detto – “non solo una grande e fondamentale volontà unitaria ma anche la sentita speranza che il nostro calcio possa risalire la china fino ai maggiori livelli”.

Mauro Milanese dal canto suo, riprendendo il concetto, ha ringraziato il Comune per la scelta di “questa Sala che significa l'abbraccio di Trieste, delle sue istituzioni, dei suoi cittadini”. Ribadendo poi che “riparte oggi da qui un'impresa che potrà riuscire solo in un quadro di ampia unione d'intenti, dalle istituzioni ai tifosi, a tutti i sostenitori fino a coinvolgere l'intera città”.

Infine, il Sindaco Roberto Dipiazza, ribadendo l'importanza di un adeguato accordo “come quello raggiunto proprio in questi giorni con la Pallacanestro Trieste 2004 per la gestione del PalaTrieste”, e rimarcando inoltre l'opportunità di operare ora anche per individuare un valido sponsor, ha poi fortemente sottolineato “il peso fondamentale che, particolarmente al giorno d'oggi, riveste lo sport - e quindi la presenza di una compagine sportiva capace di validi risultati – per la miglior immagine complessiva di una città”. “E Trieste desidera oggi fortemente di recuperare questa immagine anche nell'agone sportivo – ha concluso Dipiazza -. Lo si percepisce ovunque e si sente, a vari livelli, che la città ricomincia a crederci. Sta adesso anche alla “Triestina”, società e squadra, saper rispondere a questo desiderio!”.

L'incontro in Municipio è terminato con la consegna da parte del Comune di tre targhe ricordo “bene-auguranti”, alla “Triestina” (con la frase “Una Città, una Squadra, una Tifoseria, una sfida per il futuro”), al Coordinamento dei Triestina Club e alla “Curva Furlan”.

Nell'occasione è stato anche ricordato l'ormai imminente avvio della “due giorni” denominata "Festa dell'Orgoglio Alabardato", organizzata dal Centro di Coordinamento dei Triestina Club con la fattiva collaborazione dei tifosi della “Curva Furlan”, che si svolgerà al "Rocco", venerdì 2 (dalle ore 17 fino a tarda serata), e quindi sabato 3 settembre (dalle 10 della mattina in poi, per l'intera giornata). Scopo precipuo di questa manifestazione - è stato spiegato – sarà quello di far meglio conoscere alla cittadinanza i nuovi giocatori della Triestina, in un clima sereno e gioioso, non disdegnando la nutrita serie di intrattenimenti musicali e spettacoli, proposte enogastronomiche, lotterie,  giochi per i più piccoli, nonchè momenti di ricordo e incontro tra “vecchie glorie”. In particolare, alle ore 21 di sabato avrà luogo la pubblica presentazione della squadra che competerà nel prossimo campionato (vedi programma completo allegato).

Tutto ciò – l'odierno incontro in Municipio e la Festa dei prossimi giorni - in vista dell'inizio della nuova stagione sportiva, che dovrebbe rappresentare il primo trampolino di lancio per far tornare la Società ai livelli che le competono e che la città di Trieste sicuramente merita.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro fra Comune e Triestina, a breve accordo sulla gestione dello Stadio “Rocco”

TriestePrima è in caricamento