Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Piazza della Libertà

Ingoia un involucro di cocaina ma viene incastrato con la scannerizzazione del busto: arrestato

Gli era stato trovato addosso del metadone e altri due involucri in bocca. Poi la Polizia Locale lo ha portato a Cattinara per altri controlli

Nella serata di sabato scorso (ndr 28.8.21) personale in borghese del Nucleo di polizia giudiziaria, coadiuvato da operatori in divisa del Nucleo interventi speciali e dal personale del Distretto C della Polizia Locale, ha predisposto specifici controlli in ambito cittadino, finalizzati alla repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti e psicotrope.

In seguito alle segnalazioni di alcuni cittadini circa presunte attività di spaccio l'area monitorata era la zona che va dalla Stazione Ferroviaria alle Rive; l'attività portava al controllo di varie persone e poco dopo la mezzanotte, l'attenzione degli operatori è stata attirata da un uomo che, uscito con fare trafelato da uno dei varchi della Stazione Ferroviaria, guardandosi intorno in maniera sospetta, ha iniziato a correre cercando di allontanarsi.

L'uomo è stato immediatamente raggiunto per un controllo e l'identificazione: T.R. le sue iniziali del 1983, manifestava evidenti segni di nervosismo.

Il comportamento dell'uomo ha indotto gli agenti a procedere ad un'ispezione, così come previsto dalla normativa sugli stupefacenti; è stata così rinvenuta in una tasca dei pantaloni una confezione di Metadone, della quale l'uomo è risultato essere privo di prescrizione medica.

Alla luce di un tanto e poiché l'uomo continuava a manifestare agitazione e irritabilità immotivate, gli operatori hanno deciso di perfezionare l'attività di controllo presso la Caserma San Sebastiano, dove la successiva perquisizione ha dato esito positivo: nella cavità orale, infatti, l'uomo nascondeva due involucri, contenenti alcuni grammi di cocaina.

Nonostante ciò l'uomo, costantemente sorvegliato, continuava nei suoi comportamenti sospetti: Il toccarsi continuamente il basso ventre e le frequenti smorfie di dolore unite a sudorazione abbondante, facevano ipotizzare che l'uomo occultasse nel proprio corpo ben più di quanto rinvenutogli in bocca.

Per questo motivo, sentito il pubblico ministero di turno, gli operatori hanno deciso di sottoporre l'uomo, presso l'Ospedale di Cattinara, alla scannerizzazione del busto.

L'esame ha dato esito positivo: le immagini hanno evidenziato la presenza di una sagoma ovulare proprio nel basso ventre. L'oggetto è stato di li recuperato e la successiva ed immediata analisi ha permesso di accertare che, confezionata con materiale idoneo al trasporto intracorporeo, vi era cocaina per un quantitativo pari a 30 grammi.

L'uomo è stato immediatamente arrestato e dopo le e dopo le incombenze di rito, portato al Carcere del Coroneo, a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingoia un involucro di cocaina ma viene incastrato con la scannerizzazione del busto: arrestato

TriestePrima è in caricamento