Lunedì, 15 Luglio 2024
La latitante

"Beccata" in atteggiamenti intimi, ma violava il divieto di ritorno: arrestata

La 35enne è stata arrestata sei anni dopo dai Carabinieri di Basovizza mentre viaggiava su un autobus di linea

Una coppia si apparta in atteggiamenti intimi, i due vengono "beccati" dai carabinieri e si scopre che la donna non può restare in Italia perché già destinataria di un provvedimento di allontanamento per motivi di pubblica sicurezza. Per questo viene denunciata. Viene poi fermata, a distanza di tempo, dai Carabinieri di di Basovizza, impegnati con la Radiomobile di Aurisina nei controlli di retrovalico, mentre viaggiava su un autobus di linea. La donna, una 35 enne romena, è ricercata per un mandato di cattura e deve scontare un anno di reclusione per inosservanza al provvedimento di lasciare il Territorio Nazionale e di non tornarvi per cinque anni, per i fatti verificatisi a Trieste nel 2016. Così la pattuglia dei Carabinieri di Basovizza la arresta e la conduce al Coroneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Beccata" in atteggiamenti intimi, ma violava il divieto di ritorno: arrestata
TriestePrima è in caricamento