rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
L'accusa / Località Barcola

Lavori a Barcola e Miramare, per Azione “ritardi colpevoli e danni all'immagine”

Per il segretario provinciale del partito di Calenda, Arturo Governa, il Comune non è stato in grado di trovare una soluzione ai danni causati dalla mareggiata

TRIESTE - “Su Barcola un colpo durissimo al turismo cittadino”. Lo ha detto il segretario provinciale di Azione, Arturo Governa, in riferimento alla delibera relativa ai lavori di messa in sicurezza di Barcola e alle dichiarazioni rilasciate dall’assessore ai lavori pubblici Elisa Lodi. "A scorrere la delibera infatti, si scopre che la fine dei lavori viene fissata a giugno del 2025 - ha proseguito il segretario provinciale del partito di Calenda - e quindi, aspettando il tradizionale scaricabarile fra assessorati e competenze, probabilmente stavolta metteranno in mezzo anche la Regione". Governa ha anche sottolineato la lentezza con cui si sta operando: "Deve esserci un problema di allineamento sul concetto di urgenza, se è vero come è vero che la delibera del Comune sui lavori di manutenzione “urgente” è datata 19 marzo 2024 quando tutti sanno che la calamità si è verificata il 3 novembre del 2023". Sulla situazione relativa all'accesso al castello di Miramare, Governa ha evidenziato che "nonostante i richiami delle altre istituzioni coinvolte, il Comune non è stato in grado di trovare una soluzione ai danni causati dalla mareggiata – parliamo di alcuni metri di muro – a causa dei quali il traffico dei pullman turistici è tuttora interdetto. Anche a voler ammettere che il tratto interessato non sia di competenza comunale, resta molto difficile non imputare al Comune di non aver ricercato una soluzione imponendo alla Regione un intervento rapido. Si rischia di compromettere l’immagine del sito con le ovvie ricadute sul piano economico, senza trascurare i problemi legati alla sicurezza stradale visto che i pullman sono costretti a modificare le manovre che in passato avrebbero potuto svolgere nell’area preposta. Ed è un disagio che resta inalterato anche alla luce delle ultime misure tampone presentate dal Comune che si limita ad allungare la corsia di sosta per gli autobus già presente sulla tratta di carreggiata lato mare di viale Miramare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori a Barcola e Miramare, per Azione “ritardi colpevoli e danni all'immagine”

TriestePrima è in caricamento