rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Minerva: allarme antrace,laboratori chiusi fino lunedì. I titolari: «Accusati sul web di averla auto-spedita»

19.21 - I responsabili della nota libreria nel centro cittadino: «Ci sembra incredibile che un locale preposto a questo tipo di analisi d'emergenza possa chiudere considerando il loro esiguo numero in Italia»

Intorno alle 11,30 (di ieri) abbiamo ricevuto nella posta giornaliera una busta completa dei dati del mittente. All'interno, ritagli di giornale con scritte deliranti aggiunte a mano e della polvere bianca indicata dallo scrivente come antrace.

Coscienziosamente e seguendo quanto previsto dalla legge abbiamo immediatamente allertato la Questura di Trieste. In poco tempo sono arrivate una volante della polizia e due mezzi dei Vigili del fuoco, i quali hanno provveduto a isolare precauzionalmente una zona della libreria e a sigillare la busta in un contenitore apposito prontamente spedito ad un laboratorio di analisi a Mestre.

La polizia ci ha confermato che il mittente è attualmente nel carcere del Coroneo ed è uso inviare missive simili, che, per il solo fatto di riportare il mittente in chiaro, sembra non possano essere bloccate. Lo stesso mittente ha già al suo attivo l'invio di una quarantina di lettere, l'ultima è quella del 24 ottobre scorso recapitata all'ASL di Roiano. In quel caso sono state bloccate una trentina di persone per i controlli e la profilassi del caso.

Ci è stato confermato che l'antrace non è procurabile, meno che meno da una persona agli arresti.Normalmente questo individuo utilizza dell'intonaco oppure del detersivo.

Ci è stato garantito che la conferma della non pericolosità della sostanza sarebbe stata comunicata entro un paio d'ore, ieri nel pomeriggio. Non ricevendo alcuna informazione, dopo una nostra telefonata al Comando dei Vigili del fuoco, alle 18 siamo stati informati che il laboratorio era chiuso e che avrebbe riaperto il lunedì successivo.

Ci sembra incredibile che un locale preposto a questo tipo di analisi d'emergenza possa chiudere considerando il loro esiguo numero in Italia. Noi siamo a conoscenza di quello di Mestre, poi ce n'è uno a Milano ed uno a Roma.

Dopo che la notizia è comparsa online, abbiamo letto alcuni commenti in cui ci si accusava di aver montato il caso - addirittura spedendoci la lettera - per procurarci una pubblicità gratuita: si consideri che abbiamo dovuto chiudere al pubblico gli spazi della libreria nelle giornate di venerdì e sabato (le giornate dei migliori incassi settimanali).

Rimaniamo anche molto perplessi di fronte al collegamento forzato del giornale locale di legare il recapito della busta sospetta alla manifestazione ospitata nella giornata di ieri con la presidente Serracchiani presso la nostra sala presentazioni.

Come cittadini consideriamo inaccettabile che mezzi e uomini vengano impegnati in falsi allarmi evitabili, con i costi che ne conseguono per la comunità.

Ci rammarichiamo inoltre per la velocità e incompletezza con cui è uscita la notizia e per l'imbarazzante attesa nell'avere una risposta rapida da un laboratorio così importante per la sicurezza sociale.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minerva: allarme antrace,laboratori chiusi fino lunedì. I titolari: «Accusati sul web di averla auto-spedita»

TriestePrima è in caricamento