Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Marcegaglia a Trieste: " l'Italia non puo' Crescere l'1% all'anno, ci Vuole maggiore Impegno della Politica"

Il ruolo da protagonista dell'Assemblea di Federmeccanica ieri a Trieste spetta di diritto a Emma Marcegaglia, che appena scesa dalla macchina, seppur in lieve ritardo, si ferma a dialogare al presidio dei lavoratori della Ferriera di Servola.I...

Il ruolo da protagonista dell'Assemblea di Federmeccanica ieri a Trieste spetta di diritto a Emma Marcegaglia, che appena scesa dalla macchina, seppur in lieve ritardo, si ferma a dialogare al presidio dei lavoratori della Ferriera di Servola.
I lavoratori hanno chiesto alla Presidente di Confindustria un intervento serio sulla questione, in quanto da troppo tempo sentono molte promesse e discorsi, ma poche azioni pratiche. La Marcegaglia inizia il suo discorso stuzzicando Landini, Segretario Generale di Fiom, presente in platea, ma poi parte diretta con il suo intervento.
Non risparmia critiche verso la situazione economica attuale del Paese, e sul fatto che Paesi come la Turchia crescano molto più di noi.
Ragiona anche sull'Unione Europea, portando alla luce delle problematiche, come la differenza tra le economie nazionali dei vari paesi e il problema della credibilità dei conti pubblici che, volente o nolente, portano a tensioni nei mercati finanziari.
La manovra fiscale di ieri non l'ha soddisfatta, e si dichiara rammaricata del fatto che, sui costi della politica, non si sia concluso nulla. "Se non danno il buon esempio loro", dichiara seccata, ironizzando sulla commissione che si occuperà del problema.
Per quanto riguarda la pressione fiscale è obbligatorio abbassarla, per lavoratori e imprese, e dichiara interessanti le proposte sull'irpef e l'irap.
Marca con enfasi anche la necessità di una maggiore lotta all'evasione, dichiarando "bisogna prendersela con chi non paga, non con chi paga!".
Emma Marcegaglia dichiara impensabile che l'Italia continui a crescere dell'1% annuo, la politica deve impegnarsi maggiormente, soprattutto sul versante delle liberalizzazioni delle professioni.
I complimenti arrivano per la questione sull'Ice, in quanto c'è la necessità di un punto di riferimento unico all'estero.
Continuando a stuzzicare il Segretario della Fiom, "si applaude da sola" per l'accordo raggiunto martedì scorso con i Sindacati, per i tempi molto ristretti della contrattazione e per i risultati raggiunti.
Alla fine risponde anche alle polemiche con Marchionne, ritenendo impossibile un'eventuale rinegoziazione dell'accordo preso in settimana e concludendo "se poi si vuole fare una legge, io do la mia disponibilità, ma le leggi si fanno in parlamento".

Il discorso del Ministro del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maurizio Sacconi, intervenuto all'Assemblea Generale di Federmeccanica in video conferenza, non ha riservato particolari sorprese. Dopo la manovra di ieri, non ci si poteva aspettare nulla di diverso: tutto o quasi rinviato al 2013.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcegaglia a Trieste: " l'Italia non puo' Crescere l'1% all'anno, ci Vuole maggiore Impegno della Politica"

TriestePrima è in caricamento