menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mitteleuropa Orchestra, presentata la nuova Stagione Sinfonica del Friuli Venezia Giulia

Sei concerti, originali già dai titoli, per una rassegna che inaugura il 15 ottobre e si conclude l'8 dicembre: con tre concerti della Mitteleuropa Orchestra, tre grandi orchestre protagoniste negli altri appuntamenti, direttori e solisti di respiro internazionale

Non è stata una conferenza stampa tradizionale quella che si è tenuta oggi a Palmanova per la presentazione di CONTRASTI, la nuova Stagione Sinfonica del Friuli Venezia Giulia organizzata dallaMITTELEUROPA ORCHESTRA in collaborazione con L’ENTE REGIONALE TEATRALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA e ospitata dal COMUNE DI PALMANOVA nel Teatro comunale Gustavo Modena.

Nella suggestiva Loggia dei Mercanti, dove ha sede da quest’anno l’Orchestra, alla presenza delle maestranze dell’Orchestra, di numerosi ospiti e in diretta streaming nazionale, l’assessore Gianni Torrenti, il sindaco di Palmanova Francesco Martines, il vicesindaco e assessore alla cultura Adriana Danielis, il direttore dell’ERT Renato Manzoni, il Sovrintendente della Mitteleuropa Orchestra Massimo Gabellone e il direttore musicale dell’Orchestra Giovanni Pacor, hanno illustrato le scelte artistiche e la strategia della stagione che debutta quest’anno al Teatro comunale di Palmanova.

Sei concerti, originali già dai titoli, per una rassegna che inaugura il 15 ottobre e si conclude l’8 dicembre: con tre concerti della Mitteleuropa Orchestra, tre grandi orchestre protagoniste negli altri appuntamenti, direttori e solisti di respiro internazionaleCONTRASTI offre un cartellone quanto mai eclettico, che racconterà un secolo musicale inconsueto nelle sue molteplici espressioni

Alcune assolute novità attendono il pubblico: la prima è che i concerti della Mitteleuropa Orchestra saranno introdotti dal musicologo Pierpaolo Zurlo, che condurrà gli spettatori lungo un percorso affascinante e sorprendente alla scoperta di contrasti, armonie e incanti dei programmi musicali proposti, per comprenderli meglio perché, come ha spiegato il Sovrintendente Massimo Gabellone, “un maggiore avvicinamento sinergico tra la musica eseguita e il pubblico che ne fruisce, anche attraverso semplici azioni come questa da noi proposta, può contribuire ad abbattere molte barriere psicologiche che spesso sono alla base, nell’immaginario collettivo, del recupero medievale del concetto di *musica reservata* ”.

La seconda è che i concerti della Mitteleuropa Orchestra saranno trasmessi in diretta streaming sul canale YouTube dell’Orchestra. Anche qui si tratta di un’assoluta innovazione nel panorama regionale, ma potremo dire anche italiano, come ci spiega ancora Gabellone: “l’idea è quella di promuovere l’Orchestra al di fuori dei confini regionali e farla conoscere, grazie anche ad una promozione mirata, in diverse aree d’Europa e del mondo.  Alla fine CONTRASTI sembra avere tutti i numeri per essere una provocazione. Una provocazione che vuole guidare lo spettatore in un percorso diverso, dove è possibile essere nuovi senza rinnegare l’antico”.

"Siamo soddisfatti della linea che ha intrapreso l’orchestra - ha affermato l'Assessore regionale alla cultura Gianni Torrenti introducendo la conferenza stampa – in un momento in cui c’è un cambiamento a livello nazionale nei criteri di valutazione. Vogliamo scommettere dunque anche sul riconoscimento di questa Orchestra a livello nazionale e le auguriamo di poter competere su questo mercato e su quello internazionale"

Entusiasta anche il Sindaco di Palmanova Francesco Martines: "Sono molto orgoglioso che la città di Palmanova ospiti la sua nuova sede della Mitteleuropa Orchestra. Sono certo che il cartellone della nuova stagione concertistica appassionerà un pubblico eterogeneo con la sua contagiosa energia. Un’altra iniziativa di qualità che permetterà alla Città Stellata di farsi conoscere e apprezzare”.

Il vicesindaco e assessore alla cultura Adriana Danielis ha puntualizzato come “accanto alla tradizionale stagione di prosa, la proposta sinfonica va ad accrescere il valore culturale di un luogo simbolo della città come il teatro Modena, puntando su aspetti musicali innovativi e ampliando la qualità artistica su scala internazionale”.

Come Ente Regionale Teatrale – interviene Renato Manzoni, direttore dell’ERT – abbiamo voluto essere al fianco della Mitteleuropa Orchestra in questo nuovo progetto. Questa collaborazione assume un’importanza particolare in questo  2015 che segna un cambiamento sostanziale del nostro ruolo sul panorama regionale: il Ministero per i beni e le attività culturali ha infatti riconosciuto l’ERT come circuito multidisciplinare che si occupa stabilmente oltre che di prosa (settore nel quale l’ERT lavora sin dalla sua fondazione nel 1969) anche di musica e danza. In questo nuovo contesto, quindi, la collaborazione con la Mitteleuropa Orchestra è per noi sicuramente cruciale”.

Si comincia il 15 ottobre con DANZE FANTASTICHE, eseguito dalla Mitteleuropa Orchestra, un concerto che dagli echi del Romanticismo decadente di Max Reger, passando per le danze gitane di Turina  giungerà alla carnalità del più sanguigno Tango Argentino. Solisti d’eccezione Héctor Ulises e Roberto Passarella, due virtuosi del bandoneón, fra i più noti della scena internazionale.

Seguiranno: il 22 ottobre, BAGLIORI, che vedrà ancora la Mitteleuropa Orchestra sul palco conMauro Maur alla tromba e Françoise de Clossey al pianoforte e le musiche di Poulenc, Morricone, Piccioni, Rota, per raccontare un novecento anche onirico (pensiamo a Fellini) dove la musica è stata capace di interpretare e superare l’immediatezza dell’evidenza che una scena filmica richiede.

Il 6 novembre, SARCASMI porterà in scena I Virtuosi Italiani, una delle formazioni più attive e qualificate nel panorama musicale internazionale, che presenteranno l’Histoire du Soldat di Stravinskij, un’opera asciutta, scarna, ma densa di significati dove la musica interagisce col bel testo di Ramuz, uno dei primi a guardare in maniera disincantata la civiltà dei consumi moderna. Ci accompagnerà in questa storia il regista e attore Luigi Maio che del capolavoro di Stravinskij è stato definito il più grande interprete e con cui ha recentemente trionfato al Teatro alla Scala di Milano e al Petruzzelli di Bari.

Il 13 novembre, MASCHERE, con l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste e il pianoforte di Alexander Gadjiev, discorrerà con Visnoviz, Prokof’ev e il suo cinismo espressivo, fino a sposarsi ai vivaci colori del Pulcinella di Stravinskij, che riscrive alcune musiche del Barocco napoletano con l’incisività tagliente e sarcastica del Novecento e alla Spagna incantatrice di Manuel de Falla.

In prima nazionale il 20 novembre, REVOLUTION, un’inedita declinazione della produzione deiBeatles che diviene opera di tutt’altro organico, strumentale e corale. Con la supervisione di Valter Sivilotti e gli arrangiamenti di Daniele Russo vedrà sul palco la Mitteleuropa Orchestra e il Coro del Friuli Venezia Giulia. Nello stesso giorno ci sarà, sempre all’interno del teatro, la presentazione del libro di Eugenio Ambrosi “Più famosi di Gesù” dedicato all’esperienza umana e spirituale dei 4 ragazzi di Liverpool e la preview di una mostra dedicata ai libri che hanno ispirato i Beatles nelle loro canzoni e nella loro vita.

A chiusura d’una stagione che vuole fare dei contrasti, di stili e forme tra musiche apparentemente distanti tra loro, il proprio fulcro, l’atteso concerto della Dubrovnik Symphony Orchestra, con Andrea Bacchetti al pianoforte, in una delle due uniche date italiane del 2015. GIANO il titolo di questo concerto che esalterà i contrasti tra passato e futuro, tra il vecchio e il nuovo, con Britten, Rota, Kodàlj e quel gioiello pungente che è la Sinfonia Classica di Prokof’ev.

Alcune informazioni su biglietti e abbonamenti
Biglietto: intero 30 euro, ridotto under 26, over 65 e abbonati ERT 20 euro, ridotto studenti di musica 15 euro.
Abbonamento: intero 120 euro, ridotto 90 euro, ridotto studenti musica 70 euro
Prevendita: biglietteria del Teatro, ERT a Udine, online e nei punti vendita del circuito Vivaticket,
Tutte le info e orari di biglietteria: www.mitteleuropaorchestra.it info@mitteleuropaorchestra.it  / 0432.224224 (ERT) / 337.1267344

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: quasi 5 mila controlli nell'ultima settimana, 37 le sanzioni

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento