Cronaca

Infastidito dai ragazzi in cortile spara con la pistola: arrestato 66enne triestino a Monfalcone

L'uomo aveva ancora l'arma carica nel cassetto quando sono entrati i Carabinieri armi in pugno e con il giubbotto antiproiettile indossato: ora è in carcere con l'accusa di tentato omicidio

Il pomeriggio di sabato 24 settembre i Carabinieri della Compagnia di Monfalcone hanno arrestato un 66enne pensionato che, infastidito da alcuni ragazzi tra i sedici e i diciotto anni intenti a giocare a pallone nel cortile condominiale in zona Marina Julia, ha esploso alcuni colpi di pistola in aria per poi rivolgere l’arma nei confronti di uno di quei giovani e sparare un ulteriore colpo in direzione di questi.

Il proiettile per fortuna è caduto a pochi centimetro dai piedi del ragazzo, ma ha provocato alcune schegge di asfalto, una delle quali lo colpiva al costato, senza fortunatamente provocargli lesioni o ferite.

La chiamata al 112, giunta alle ore 15.30 circa, e l’intervento della pattuglia radiomobile ha portato i militari ad agire con grande cautela, con giubbetto antiproiettile indossato e tutte le precauzioni del caso, individuando il balcone da dove erano stati esplosi i colpi, al primo piano, distante circa una decina di metri dal cortile, e ad entrare a casa del soggetto armatoB.L. nato a Trieste e residente a Monfalcone dal qualche anno, ha spiegato di non riuscire più a sopportare quegli schiamazzi e di aver agito al solo scopo di farli smettere. La pistola, legalmente detenuta, era ancora carica, con il colpo in canna, riposta in un cassetto. A terra, vicino al balcone, quattro bossoli.

Dalla ricostruzione dell’accaduto è risultato che il pensionato aveva esploso dapprima tre colpi in aria, per avvertirli, e poi avrebbe preso la mira verso uno di questi, T.P, 18enne residente in zona, per esplodere l’ultimo colpo, schizzato a pochi centimetri dai suoi piedi, colpendolo superficialmente con una scheggia di asfalto. Fortunatamente nessuna conseguenza, solo una botta al costato.

In casa, tutte legalmente detenute e denunciate alla Questura, oltre alla pistola automatica “Walter” 7,65 usata poco prima, anche altre tre pistole, due fucili e una carabina, più il relativo munizionamento ( totale 700 colpi), ora posti sotto sequestro.

B.L., arrabbiato con i giovani che, diceva, continuavano da giorni a dar fastidio fino al punto di non poterne più, pareva non del tutto consapevole della gravità e pericolosità della condotta.

Arrestato con l’accusa di tentato omicidio, è stato tradotto alla casa Circondariale di Gorizia, in attesa dell’udienza di convalida.

26set16. carabinieri arresto pistola-2

26set16. carabinieri arresto pistola-4

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infastidito dai ragazzi in cortile spara con la pistola: arrestato 66enne triestino a Monfalcone

TriestePrima è in caricamento