menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un monumento al "padre" degli scout: la raccolta fondi

Un busto in memoria di Lord Robert Baden Powell nella pineta di Barcola o nel Giardino Pubblico "a testimonianza della validità ancor oggi del movimento, degli aspetti educativi e dei valori civici che sa trasmettere ai giovani". L’iniziativa degli scout e la raccolta fondi

Collocare un busto in memoria del fondatore dello scautismo internazionale, Lord Robert Baden Powell (BP) a testimonianza della validità ancor oggi del movimento, degli aspetti educativi e dei valori civici che sa trasmettere ai giovani. E’ questa la finalità dell’iniziativa del Comitato che riunisce gli scout provenienti da tutte le Associazioni triestine (AGESCI, AMIS, ASSOCIAZIONE SCOUT SAN GIORGIO, CNGEI, SCOUT D’EUROPA, SCOUT SLOVENI- SZSO E MASCI) che è stata presentata stamane in Municipio dall'assessore comunale al Commercio ed eventi correlati Lorenzo Giorgi con il presidente del Comitato Scout Giorgio Agolini.

La raccolta fondi

Da domani, venerdì 22 febbraio (data di nascita di Baden Powell) partirà una sottoscrizione pubblica per raccogliere i fondi necessari alla realizzazione dell’iniziativa, ha spiegato il presidente del Comitato Agolini, a cui si può partecipare in tre modi: Bonifico su IBAN: IT63D 02008 02219 000102542433 intestato “Amici delle iniziative scout-AMIS” causale “Un monumento per BP”, oppure direttamente sul web al sito www.ilmiodono.it , organizzazione: AMIS, iniziativa: “Un monumento per BP”. I versamenti con bonifico o via web sono deducibili dalle imposte. Versamento in contanti nel “Salvadanaio Scout Cittadino” presso la Libreria “Minerva” di via San Nicolò 20. Versamento tramite i rappresentanti delle singole associazioni scout.

L'assessore Giorgi

“Parte la campagna di pubblicizzazione di un’iniziativa che si rivolge ai cittadini che vogliono contribuire promuovendo la realizzazione della statua che rappresenta la ‘missione’ portata avanti in modo volontario e con tanta passione dagli scout con i ragazzi – ha evidenziato l’assessore Giorgi -. E’ un’avventura importante per capire poi dove installare la statua di Baden Powell. In tal senso, il Comune fin da subito si è dato da fare, anche assieme all’assessore Lodi, per trovare, nel corso di vari sopralluoghi, la collocazione più consona nel contesto cittadino che attualmente potrebbe essere nella zona del Giardino pubblico o nei pressi della pineta di Barcola”.

Un ambiente educativo

Ringraziando l’assessore, il presidente Agolini ha voluto riassumere il significato dell’opera svolta dagli scout che ha sempre preso come riferimento primario il metodo del tutto unico nato dall’intuizione di BP nel 1907, per creare un ‘ambiente educativo’ affascinante ed efficace alla formazione civica, morale, spirituale e tecnica della persona. “Siamo innamorati dello scautismo e del suo fondatore – ha sottolineato - che continua anche oggi a dare l’opportunità di partecipare a questa incredibile ‘avventura formativa’, all’insegna dell’attività e della trasmissione di valori, allo scopo di rendere i giovani ‘buoni cittadini’ e soprattutto felici, offrendo loro la concreta possibilità di dare un senso alla propria vita. Ed è la ragione per cui si porta questa uniforme. Perciò desideriamo che l’opportunità dello scautismo, che noi tutti giudichiamo unica, venga offerta al maggior numero possibile di giovani e che il metodo entri in contatto anche con chi non lo conosce ed è “distratto” dai finti valori della società attuale".

Gli scout per i problemi dell'educazione

"Da qui nasce l’idea di una statua a Baden Powell in una zona centrale, di grandi transito e frequentazione giovanile: vogliamo che le mamme e i papà ci passino davanti e pensino: “I problemi che abbiamo con l’educazione dei figli potrebbero avere una risposta negli scout… proviamo!” La sottoscrizione – ha aggiunto - è aperta a tutti, in particolare a quanti hanno vissuto lo scautismo e sono riconoscenti per quanto hanno ricevuto, e vorrebbero testimoniarlo agli altri”. Oggi il movimento scout a Trieste, è stato detto infine, conta 2000 iscritti tra adulti e ragazzi, mentre a livello internazionale è in grande crescita nei Paesi in via di sviluppo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento