Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Addio a Carla Fracci, regina della danza mondiale: inaugurò la statua di Sissi in piazza Libertà

Un tumore l'aveva colpita da tempo, ma ha voluto vivere questi ultimi mesi nel massimo riserbo. A Trieste, nel 2006 era tornata al Verdi dopo nove anni d'assenza e nel 1997 era stata madrina della cerimonia per l'installazione della statua di Sissi in piazza Libertà

Carla Fracci. Foto: Ansa

Carla Fracci si è spenta oggi a Milano, la sua città, all'età di 84 anni. La diva internazionale, considerata tra le danzatrici più importanti del '900, era da tempo malata di tumore ma aveva deciso di trascorrere gli ultimi mesi nel più totale riserbo, in compagnia del marito Beppe Menegatti e del figlio Francesco. L'étoile era stata a Trieste nel 1997 come madrina all'inaugurazione della statua di Sissi in piazza Libertà. Proprio in quel periodo la danzatrice e coreografa di fama mondiale stava preparando uno spettacolo sull'imperatrice. Nel 2006 era tornata a ballare a Trieste sul palcoscenico del Teatro Verdi dopo nove anni di assenza e in quell'occasione, insieme al Corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma (di cui all’epoca era direttrice) aveva interpretato uno spettacolo dedicato ai grandi coreografi George Balanchine e Vaslav Nijinskij. Aveva deliziato con la sua arte il pubblico del Verdi anche nel 1964, 1996 e 1998.

Il ricordo della senatrice Rojc

Così la ricorda la senatrice Tatjana Rojc: “Con Carla Fracci scompare un mito che ha dialogato con i grandissimi del balletto mondiale, primo fra tutti Nureyev. Perdiamo un'artista che ha segnato il Novecento e accompagnato il transito al Ventunesimo secolo, sempre alla ricerca di nuove espressioni d'arte nel gesto e attraverso il movimento del corpo nello spazio, sempre interprete e creatrice straordinaria”. 

La vita e la carriera

Carla Fracci ha studiato danza e debuttato nel corpo di ballo della Scala di Milano nel 1955. Rimasta fino all'ultimo legata al teatro, lo scorso gennaio scorso aveva tenuto una masterclass in streaming con i danzatori del balletto Giselle alla Scala. Nella sua lunga e sfavillante carriera ha calcato i più importanti palcoscenici e danzato insieme ai migliori ballerini del mondo: Nureyev, Vassiliev, Murru, Bortoluzzi, Baryshnikov e Roberto Bolle. E' stata anche attrice, direttrice dei più prestigiosi corpi di ballo italiani, assessore alla Cultura della Provincia di Firenze ed è stata investita dell'onorificenza italiana Cavaliere di Gran Croce. Lascia il figlio francesco e il marito Beppe Menegatti, regista della maggior parte degli spettacoli da lei interpretati, a cui era legata dal 1964. Numerosissimim i messagi di cordoglio da star nazionali e internazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Carla Fracci, regina della danza mondiale: inaugurò la statua di Sissi in piazza Libertà

TriestePrima è in caricamento