Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Morte migrante al CPR, Honsell (Open FVG): "Serve chiarezza, hanno sottovalutato le ferite"

"Ma di quante morti abbiamo bisogno prima di chiudere queste strutture, che provocano solamente violenza? Questa vicenda però è ancora più drammatica perché non è chiara la dinamica che ha causato le lesioni"

"Gravissima la notizia che ci giunge dal CPR di Gradisca d'Isonzo circa la morte dell'immigrato che era stato ferito in circostanze poco chiare alcuni giorni fa". Lo dichiara in una nota il consgliere regionale di Open FVG Furio Honsell: "Ma di quante morti abbiamo bisogno prima di chiudere queste strutture, che provocano solamente violenza? Questa vicenda però è ancora più drammatica perché non è chiara la dinamica che ha causato le lesioni subite dal cittadino georgiano, né perché queste siano state sottovalutate. Come Open Sinistra FVG ma anche come semplice cittadino che crede nello stato di diritto, spero sia fatta luce subito - conclude -, per non dover pagare altre vite". Intanto la rete "No CPR" ha organizzato oggi un presidio alle 14:30 davanti al centro per il rimpatrio per chiederne la chiusura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte migrante al CPR, Honsell (Open FVG): "Serve chiarezza, hanno sottovalutato le ferite"

TriestePrima è in caricamento