menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Enrico Ferri

Foto Enrico Ferri

Motosoccorso a Trieste, scatta il rinnovo con l'Azienda sanitaria fino a marzo 2017 (FOTO)

Rinnovato fino al primo marzo 2017 il servizio di motosoccorso, partito lo scorso 13 agosto ha riscontrato grandissimo successo in termini di risultati pratici e popolarità

Rinnovato fino al 1 marzo 2017 il servizio di motosoccorso con Asuits. Ufficialmente partito lo scorso 13 agosto il progetto sperimentale del motosoccorso a Trieste ha riscontrato subito una grandissima popolarità e un elevatissimo favore di pubblico, con numerosi riscontri positivi sia sui social network che sui siti web locali di Trieste.

Si tratta di una moto attrezzata per il soccorso, visibile in luoghi centrali o strategici della città, che ha la funzione di supporto al servizio di emergenza del 118 con personale sanitario a bordo che, per le caratteristiche proprie del veicolo a due ruote, può raggiungere con estrema tempestività diversi luoghi cittadini. Progetto lodevole che pare funzioni ampiamente e stia risultando più che efficace nella riduzione dei tempi di attesa degli utenti. In altre Regioni italiane e in altri Stati, ad esempio la Slovenia, il servizio del moto-soccorso è usato da più di 10 anni e con successo.

Dopo quattro mesi di servizio a livelli elevatissimi, l'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste ha deciso il rinnovo per altri due mesi del servizio, fino a marzo 2017, come è possibile riscontrare dall'Albo pretorio del Friuli Venezia Giulia.  

Sullo stesso documento è possibile riscontrare che il servizio sarà fornito sempre dalla stessa Associazione di volontariato Assistenza e Servizi Emergenza (Ase Onlus), con un nuovo rinnovo che varrà anche come verifica dell'opportunità di ricorrere a una convenzione continuativa.

Andrea Cavazzini, consigliere al Comune di Trieste per Forza Italia, che insieme al capogruppo Piero Camber aveva presentato lo scorso ottobre una mozione per chiedere il rinnovo a Asuits per tutto il 2017 del servizio di motosoccorso: «È con estrema soddisfazione che ho appreso della proroga per altri due mesi del servizio motosoccorso 118. È evidente come tale accordo debba essere il primo passo verso la convenzione che probabilmente verrá stipulata nel marzo 2017, volta a confermare il servizio per tutto l'anno, cosí come da me richiesto in Consiglio Comunale. Il sottoscritto è da sempre vicino al rilevante problema dei tagli alla sanitá triestina e ogni mio intervento sul punto sará volto a far ottenere a Trieste quei servizi che l'attuale governo regionale ha ingiustamente eliminato. Trieste non è e non sarà seconda ad alcuna città della regione».

Secondo quanto riportato ancora dal consigliere Cavazzini: «A titolo statistico nel mese di settembre in 15 giorni effettivi di servizio, la moto118 è stata impiegata per ben 62 interventi evitando l'invio di 31 ambulanze rimaste così libere per altri interventi; nel mese di ottobre, in 12 giorni di servizio, gli interventi sono invece risultati 30 evitando, anche in questo caso, l'invio di 15 ambulanze. Rilevante è il fatto che la prestazione ha un costo irrisorio essendo previsto solamente un rimborso spese in base ai chilometri concretamente percorsi. In caso di condizioni meteo avverse il costo della moto è pari a zero. Infine, ed è un elemento significativo in caso di interventi in cui la tempestività permette la sopravvivenza dei pazienti, la moto118 ha un tempo medio di arrivo che si aggira tra 1 e 3 minuti nel centro cittadino e di 5, 6 minuti nella periferia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento