menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muggia, contributi diritto allo studio: il 13 novembre 2015 termine ultimo per la consegna domande

I requisiti: Essere residente a Muggia, essere in regola con i pagamenti dei Servizi scolastici comunali relativi all’anno in corso e ai precedenti, nonché appartenere ad un nucleo familiare il cui Isee sia pari o inferiore a 12mila195 euro nel reddito 2014 (come dall’attestazione rilasciata dall’ente abilitato) e non aver presentato analoga domanda di contributo ad altri enti

Essere residente a Muggia, essere in regola con i pagamenti dei Servizi scolastici comunali relativi all’anno in corso e ai precedenti, nonché appartenere ad un nucleo familiare il cui Isee sia pari o inferiore a 12mila195 euro nel reddito 2014 (come dall’attestazione rilasciata dall’ ente abilitato quale l’INPS o CAAF) e, ovviamente, non aver presentato analoga domanda di contributo ad altri enti.

Questi i requisiti base necessari per poter attingere ai contributi per libri di testo, strumenti didattici individuali, spese trasporto e agevolazione per la prosecuzione degli studi all’università, rientranti nel pacchetto del Diritto allo studio previsto dal Comune.

Diversi sono, infatti, gli interventi che da tempo ormai questa Amministrazione mette in atto a sostegno del diritto allo studio: un impegno profuso annualmente per continuare ad assicurare un contributo a tutti i richiedenti aventi diritto per merito e reddito.

Per agevolare la frequenza degli alunni alla scuola dell’obbligo, il Comune di Muggia si impegna da anni per erogare contributi indirizzati a tal fine: quest’anno, oltre 7.850 euro saranno erogati per le spese sostenute per l’acquisto di libri di testo, di strumenti didattici individuali e di trasporto pubblico.

Poiché, infatti, la Provincia di Trieste eroga contributi per il trasposto scolastico alle famiglie con figli frequentanti le classi delle scuole secondarie di secondo grado che ne fanno richiesta, non si prevede l’erogazione di contributi a questi ultimi.

Con la delibera della giunta comunale del 14 ottobre scorso, viene, dunque, stabilito il corrispettivo dei contributi da erogare: in primis è prevista la fornitura o concessione di sussidi in denaro per l’acquisto di libri di testo e di altri strumenti didattici individuali attraverso una quota di 51 euro per strumenti didattici individuali alle famiglie degli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado, e delle classi prime e seconde delle scuole secondarie di secondo grado. Previsto poi un importo pari alla differenza tra il costo dei libri di testo ed il costo dei libri che la scuola dà in comodato agli alunni frequentanti le tre classi delle scuole secondarie di primo grado e le classi prime e seconde delle scuole secondarie di secondo grado.

Tra le altre agevolazioni, il trasporto gratuito e l'erogazione di contributi pari a 185 euro per le famiglie degli alunni frequentanti le scuole secondarie di primo grado, che risiedano a più di un km di distanza dalla scuola “N. Sauro” (il tragitto è calcolato in base al più breve percorribile), e per le scuole secondarie di primo grado con insegnamento della lingua slovena non presenti sul territorio comunale. Tale contributo sarà erogato previa esibizione della copia dell’abbonamento scolastico o annuale, o di un minimo di un abbonamento mensile per trasporto pubblico.

Ricordando poi che per tutte le classi delle scuole secondarie di secondo grado, la Provincia eroga contributi per il trasporto scolastico, alle famiglie che ne fanno richiesta, il Comune “non prevede l’erogazione di tali contributi per i frequentanti delle scuole in parola”. L'amministrazione comunale ricorda che in caso di insufficienza di fondi per erogare il contributo stabilito a tutti gli aventi diritto verrà stilata una graduatoria in ragione inversa all’indicatore della situazione economica equivalente dell'Isee. In caso di parità di Isee si darà la precedenza agli studenti più giovani e verranno elargiti i fondi fino ad esaurimento delle risorse a bilancio.

Scadranno, quindi, il 13 novembre 2015 i termini di consegna delle domande (la modulistica è anche scaricabile dal sito del Comune di Muggia) che andranno sottoscritte e inviate, assieme alla copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del dichiarante, via fax al n. 040/330202, o tramite un incaricato, oppure a mezzo posta, oppure consegnate all’Ufficio Protocollo del Comune, piazza Marconi n. 1, 1° piano, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 ed il lunedì e mercoledì dalle 15.00 alle 16.30.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento