menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muggia, al Lazzaretto saranno ospitati cinquanta richiedenti asilo

Riunione ieri mattina in Prefettura, durata oltre 3 ore, alla presenza del Prefetto Garufi, di alcuni esponenti del Comitato civico emergenza profughi Muggia sulla questione richiedenti asilo a Muggia stessi migranti siano ghettizzati in un unico comprensorio

Riunione ieri mattina in Prefettura, durata oltre 3 ore, alla presenza del Prefetto Garufi, di alcuni esponenti del Comitato civico emergenza profughi Muggia sulla questione richiedenti asilo. Il sindaco Nerio Nesladek ha proposto una distribuzione uniforme in tutta la cittadina per evitare che gli stessi migranti siano ghettizzati in un unico comprensorio.

Il sindaco ha quindi ribadito la sua contrarietà alla scelta del Lazzaretto, precisamente l’ex Caserma della Polizia di Frontera, incassando una certa apertura da parte del Comitato stesso.

L’ex caserma è stata scelta dal Ministero quale luogo dove ospitare una cinquantina di profughi già a partire dai prossimi mesi. Il Prefetto ha affermato inoltre che è stata scelto per diverse motivazioni, quali i tempi piuttosto brevi di esecuzioni di lavori per rendere agibile la struttura e i relativi costi piuttosto esigui, affermando inoltre che anche Muggia, come tutte le altre città, deve contribuire all’operazione ospitando alcune decine di richiedenti asilo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

social

Come cucinare una carbonara perfetta: la ricetta originale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: calano isolamenti e ricoveri, a Trieste 167 contagi

  • Cronaca

    Vaccini: sospese le prenotazioni per gli under 60

  • Cronaca

    La Croazia riapre ai turisti: ecco le regole

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento