menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce "Trieste Pro Patria", il Comitato "Anti-Tlt"

Ecco il primo comunicato del Comitato Trieste Pro Patria, recentemente nato e dalle idee del tutto opposte a quelle del Movimento Trieste Libera «Trieste Pro Patria sorge da un gruppo di triestini che, nonostante la crisi economica e morale in...

Ecco il primo comunicato del Comitato Trieste Pro Patria, recentemente nato e dalle idee del tutto opposte a quelle del Movimento Trieste Libera

«Trieste Pro Patria sorge da un gruppo di triestini che, nonostante la crisi economica e morale in cui è sprofondata la nostra nazione e nonostante l'insipienza della classe politica, non sono affatto disponibili a rinnegare la propria Patria, la propria cultura, le proprie radici bi-millenarie, in una parola, la propria identità».

«Da tempo, in città, ha preso piede un movimento che pretenderebbe di staccare Trieste dall'Italia e dall'Europa, mediante faziose ed improbabili interpretazioni dei trattati internazionali, promettendo lavoro e benessere per tutti, creazione di un presunto paradiso fiscale e trasformazione di Trieste in una sorta di Montecarlo; un illusorio progetto, insomma, basato inoltre su una concezione della vita puramente economica e materialista, che non tiene in alcun conto il sacrificio dei molti che, in passato, hanno dato la vita per unire queste terre alla Patria».

«Tale "movimento", arrogandosi il diritto di rappresentare i triestini senza averne ricevuto alcun mandato, diffonde falsità sulla storia locale, divulgando teorie marcatamente italofobe, come il considerare lo stato italiano "invasore" sin dal 1918 ed "occupatore illegale" della città dal 1954. Sinora simili teorie erano divulgate da sparuti gruppuscoli ideologizzati, oggi, invece, facilmente attecchiscono su molta gente sfiduciata e disorientata dalla difficile situazione provocata dalla ben nota crisi mondiale».

«Nell'opporci a tutto ciò, non vogliamo certo prendere le parti dei vari governi nazionali e locali che si sono alternati con pessimi risultati, rendendosi indiretti ma principali responsabili del proliferare di simili fuorvianti idee. Trieste Pro Patria, con l'appoggio di alcune associazioni operanti in ambito storico e culturale, nasce infatti come un comitato apartitico, trasversale ed aperto a tutti, proprio perché la nostra città, come tutta Italia, ha bisogno di coesione unita alla voglia di cambiare, non di rancori, nuovi confini e nuovi steccati mentali. Trieste Pro Patria, in spregio alla scarsità di mezzi e ad ogni difficoltà, darà vita a varie iniziative, per dimostrare che c'è ancora una Trieste che non rinnega il suo passato, che non intende farsi trascinare sulla strada dell'opportunismo e della falsificazione della storia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento