Nudo e ubriaco a Barcola prende a calci i Carabinieri: arrestato

I militari sono stati medicati in Pronto Soccorso per lesioni lievissime, mentre il barcollante nudista, un uomo di 33 anni, è stato condotto al Carcere del Coroneo

Nudo e ubriaco nella pineta di Barcola viene fermato dai Carabinieri e li aggredisce. È successo sabato 27 giugno: l'uomo, dopo essere arrivato nel luogo di balneazione, frequentato da molte famiglie, si è tolto immediatamente pantaloni e mutande, iniziando a barcollare tra gli alberi ed il lungomare di Barcola. Non è solo la calura estiva la causa di questo inatteso e scabroso spettacolo: infatti, accanto agli indumenti è stata lasciata a terra una bottiglia di Gin completamente svuotata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'aggressione ai Carabinieri

Qualcuno ha chiamato i Carabinieri e sul posto sono giunti immediatamente due pattuglie della Compagnia di Aurisina, che hanno cercato di far rinsavire l’uomo e convincerlo a rivestirsi. Quando i Militari hanno cercato di avvicinarglisi per farlo coprire, però, l’uomo ha iniziato ad aggredirli con spintoni, calci e sputi, motivo per cui i Carabinieri sono stati costretti ad immobilizzarlo e trarlo in arresto. Due Carabinieri sono stati medicati presso il Pronto Soccorso per i colpi ricevuti, riportando lesioni lievissime, mentre il barcollante nudista, un cittadino libico di 33 anni, richiedente protezione internazionale, è stato condotto al Carcere del Coroneo, secondo le prescrizioni del Pubblico Ministero. L'uomo dovrà perciò rispondere dei reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltre che di atti osceni ed ubriachezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento