menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Novacco: in 2000 alla Fiaccolata Organizzata dalla Diocesi

Oltre duemila persone hanno partecipato ieri sera a Trieste alla fiaccolata indetta dal vescovo, Giampaolo Crepaldi, a dieci giorni dall'omicidio di Giovanni Novacco, 23 anni, il cui cadavere e' stato trovato seviziato e parzialmente bruciato. Il...

Oltre duemila persone hanno partecipato ieri sera a Trieste alla fiaccolata indetta dal vescovo, Giampaolo Crepaldi, a dieci giorni dall'omicidio di Giovanni Novacco, 23 anni, il cui cadavere e' stato trovato seviziato e parzialmente bruciato.
Il corteo si e' snodato nelle vie dei rioni di Roiano e Gretta, a pochi passi dalla palazzina disabitata dove e' stato rinvenuto il giovane.
Alternando momenti di preghiera al silenzio, nelle strade chiuse al traffico, triestini di ogni eta' e religione hanno marciato con le fiaccole per dire - come ha evidenziato Crepaldi - ''un no fermo a violenza e odio e si' al rispetto dei valori della vita'', cui l'omicidio ''non appartiene''.
Tra i presenti anche il sindaco, Roberto Cosolini, e la presidente della Provincia, Maria Teresa Bassa Poropat.
Nel discorso davanti alla chiesa di Gretta, il vescovo ha definito l'omicidio di Novacco, per cui sono state arrestate due persone e indagata una terza, ''un blackout dei cuori e delle intelligenze''.

Crepaldi ha detto che tutta la citta' e' rimasta sgomenta per la ''crudele efferatezza''.
Secondo il vescovo bisogna evitare l'indifferenza, e le fiaccole dei triestini serviranno a ''portare un raggio di luce'' alla citta', e anche per portare ''al cambiamento il cuore degli assassini''.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Autovelox: le postazioni dal 19 al 25 aprile

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 221 casi su oltre 8 mila tamponi, in calo gli isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento