menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Salvini atteso a Trieste tra domenica sera e lunedì mattina

L'ex Ministro degli Interni parlerà dal palco della festa della Lega a Porcia intorno alle 20.30 e potrebbe recarsi nel capoluogo regionale subito dopo il comizio. Polemica con Chef Rubio

Tra i diversi annunci susseguiti alle reazioni politiche in merito all’omicidio dei due agenti di Polizia spicca quello del leader della Lega, Matteo Salvini che è atteso in Friuli Venezia Giulia già domani 6 ottobre. L’ex Ministro degli Interni è atteso alla festa della Lega in programma a Porcia. Salvini salirà sul palco della festa intorno alle 20.30 e, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe recarsi a Trieste subito dopo visto che lui stesso ha annunciato la sua presenza nel capoluogo regionale per lunedì mattina. 

Il brutale omicidio di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego ha lasciato l’Italia nello sgomento e a Trieste dalle prime ore del giorno dopo la tragedia, la cittadinanza si è stretta attorno ai due agenti, iniziando un lungo pellegrinaggio sul luogo dove i due sono stati uccisi. Migliaia di persone sono infatti arrivate in Questura per rendere omaggio ai due giovani uccisi da Stephan Meran Alejandro Augusto, 29enne di origine dominicana attualmente piantonato dalla Polizia Penitenziaria presso l’ospedale di Cattinara e per cui sarebbe stato disposto il fermo nel pomeriggio. Lo stesso si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere, su suggerimento del legale del 29enne, l'avvocato Gianluca Brizzi. 

La polemica Rubio-Salvini

Durante la giornata, in rete si è anche scatenata una polemica sulle parole pubblicate dallo chef Rubio che ha commentato la tragedia di Trieste con queste parole. “Inammissibile che un ladro riesca a disarmare un agente. Le colpe di questa ennesima tragedia evitabile risiedon nei vertici di un sistema stantio che manda a morire giovani impreparati fisicamente e psicologicamente. Io non mi sento sicuro in mano vostra”.

Immediata la risposta dell’ex vicepremier. “A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio. Non sei uno chef, sei uno stupido”. Polemiche che danno vita all’ennesima ed inutile contrapposizione dai toni politici, in un momento in cui l’Italia intera si sta stringendo attorno alle famiglie delle vittime e piange le vite di due giovani agenti di Polizia brutalmente uccisi mentre stavano lavorando. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento