Martedì, 16 Luglio 2024
Il caso

Perde la causa e se la prende con l’avvocato della moglie: “Ho subito gravi pressioni”

L'avvocato ha a sua volta sporto una denuncia, che rischia l'archiviazione. Sono gli ultimi sviluppi del caso, già trattato da Trieste Prima, del padre che aveva cambiato pediatra al figlio per far dispetto all'ex compagna. L’uomo era stato poi condannato in primo grado. In tre anni ha presentato contro l'avvocatessa cinque esposti all'Ordine e una denuncia penale, tutto archiviato

Si accanisce contro l’avvocato della ex moglie, presentando cinque esposti all’Ordine degli Avvocati e una denuncia penale e ciò dal 2014 al 2017, procedimenti tutti archiviati. L’avvocatessa sporge a sua volta denuncia per diffamazione ma il caso rischia di essere archiviato.

Il pregresso

Sono gli ultimi sviluppi del caso, già trattato da Trieste Prima, del padre che aveva cambiato pediatra al figlio per far dispetto all'ex compagna, precedentemente maltrattata e perseguitata. L’uomo era stato poi condannato in primo grado per il reato di falsità ideologica in atto pubblico oltre che per il mancato pagamento degli assegni di mantenimento al figlio. Tre anni prima, dopo la presunta aggressione dell’uomo ai danni dell’ex compagna, la stessa si era rivolta al Goap di Trieste, e in quell’occasione l’uomo aveva denunciato anche un’operatrice del centro antiviolenza.

Gli ultimi sviluppi

Dopo l’archiviazione degli esposti all'Ordine e l'archiviazione della denuncia a carico dell’avvocato difensore dell’ex moglie, il Pm ha chiesto di archiviare, per infondatezza, anche la denuncia sporta dal legale stesso, che, assistita dall’avvocato Fabio Camillotti, si è quindi opposta all’archiviazione. In un’udienza di oggi, martedì 15 marzo, il Gip dott. Casavecchia si è riservato di decidere sull'opposizione. 

Negli esposti all’Ordine, l’uomo aveva accusato l’avvocatessa in questione di “far cassa a tutti i costi ...”, di averlo aggredito e minacciato,  di “aver dimostrato di non essere idonea a operare nell’ambito della tutela della famiglia...” e di "aver fatto sospendere la potestà genitoriale a entrambi i genitori" (quando era stato lui stesso a chiedere il provvedimento di sospensione ). Questo procedimento è ancora aperto ed è in corso una battaglia legale.

L'avvocato Camillotti dichiara che: "L’avvocato, che deve adempiere fedelmente il mandato ricevuto, svolgendo la propria difesa, deve essere necessariamente essere tutelato da ogni tentativo di condizionamento in qualsiasi forma, sia se portato con violenza o minaccia, ma anche con l’uso strumentale di denunce alla Procura della Repubblica o con esposti disciplinari, manifestamente infondati e diffamatori, all’Ordine di appartenenza.

Dichiara l'avvocatessa: "Ringrazio la mia assistita per la fiducia che mi ha  dato in questi sei anni di procedimenti insieme. E' ovvio che l'intento degli esposti era quello di farmi rinunciare alla difesa; io e la mia assistita abbiamo indubbiamente passato momenti psicologicamente molto impegnativi a cause di queste pesanti pressioni."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde la causa e se la prende con l’avvocato della moglie: “Ho subito gravi pressioni”
TriestePrima è in caricamento