Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

#permanuel, giovane triestino colpito dalla Sla: raccolta fondi online per le costose cure

È nata una pagina Facebook che in pochi giorni ha già superato i "600 mi piace", con tante condivisioni ed attestazioni di solidarietà​ e un profilo Twitter

Sta raccogliendo tante adesioni, solidarietà e contributi l’iniziativa #permanuel, ragazzo triestino ventottenne colpito all’età di 21 dalla Sla, malattia che lo ha costretto a vivere quasi completamente immobilizzato e respirare tramite la ventilazione forzata.

È nata una pagina Facebook che in pochi giorni ha già superato i “600 mi piace”, con tante condivisioni ed attestazioni di solidarietà e un profilo Twitter, .

C’è anche un sito, www.permanuel.it, in cui viene raccontata la storia del ragazzo, le iniziative a supporto della raccolta fondi per permettere le costosissime cure del caso a Manuel (circa 5000 euro al mese il costo degli operatori), i dati per poter dare un contributo e gli eventi a supporto della campagna.

Tra le iniziative, l’1 aprile si sono mobilitati i tifosi dell’Unione, con l’organizzazione al Bar Capriccio di via Bramante del “Terzo aperitivo alabardato” con la presenza di una delegazione della prima squadra.  Tra le prossime iniziative, domenica 3 aprile “il Trofeo sanità volley 2016” dalle 21 presso la palestra di Repen, 107. L’evento clou si terrà martedì 19 aprile alle 20.30 al Teatro Silvio Pellico di via Ananian, con un grande galà di solidarietà a favore di Manuel. Si alterneranno sul palco tra gli altri Les Babettes, Sardoni Barcolani Vivi, Maxino, Flavio Furian e Cortex.

Diverse le modalità di donazione, tramite Paypal con la sezione apposita sul sito (QUI) o tramite bonifico intestato a  intestato a Manuel Riccio Bergamas IT 64 P 03359 01600 100000112905 .

Infine, il post di presentazione di Manuel pubblicato su Facebook.

Ciao! Mi chiamo Manuel, sono un ragazzo di 28 anni. A 21 mi è stata diagnosticata la SLA, la sclerosi laterale amiotrofica. La malattia mi ha quasi totalmente immobilizzato, costretto tra letto e carrozzina. Per respirare meglio devo usare la ventilazione una ventina di ore al giorno. Per comunicare uso un computer, che mi permette di scrivere con gli occhi.

Nel corso del 2015, con l'aggravarsi delle mie condizioni, si sono incrementate le mie necessità di assistenza, rendendomi dipendente dalle altre persone 24 su 24. Le istituzioni ci sono e mi aiutano molto: lo Stato mi dà una pensione, la Regione contribuisce con il Fondo SLA e il Comune di Trieste mi concede la casa e paga le bollette. Nonostante questi importanti aiuti, da solo (purtroppo non posso contare sulla mia famiglia) non ce la posso fare: i costi per gli operatori sfiorano infatti i 70 mila € all'anno, circa 5000 € al mese.

Ho bisogno del tuo aiuto, per poter rimanere a casa mia e continuare a vivere una vita normale, studiare, scrivere e coltivare le mie relazioni d'amicizia in uno spazio intimo e dignitoso.
Il rischio è quello di finire ricoverato in una struttura, realtà che io reputo alienante (e che tra l'altro non mi permetterebbe di risparmiare significativamente rispetto alla mia situazione attuale).

Per raccogliere donazioni, un gruppo di meravigliosi amici mi sta aiutando e sta organizzando alcuni eventi (concerti, tornei sportivi), di cui potrete sapere di più seguendo gli aggiornamenti su questa pagina FB e sul sitowww.permanuel.it, dove potete trovare ulteriori informazioni.

Potrete donare direttamente sul mio conto tramite bonifico bancario
intestato a Manuel Riccio Bergamas
IT 64 P 03359 01600 100000112905

Sul sito trovate anche istruzioni per donare tramite PayPal.

Il tuo contributo è importante e fa la differenza, grazie di cuore!

Manuel

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#permanuel, giovane triestino colpito dalla Sla: raccolta fondi online per le costose cure

TriestePrima è in caricamento