Shopping da Pola a Trieste senza test Covid-19: multa di 400 euro per due cittadini croati

I due polesi hanno ignorato l'ordinanza che obbliga i cittadini croati che fanno ingresso in Italia ad avere con sè un referto che attesti la negatività al virus

Doveva essere una giornata di shopping, ma è finita con una multa. Protagonisti di questa vicenda, riportata da Lavoce.hr, due cittadini croati di Pola che hanno deciso di recarsi a Muggia proprio per fare acquisti. All'uscita da un centro commerciale la coppia è stata fermata dai Carabinieri che hanno richiesto loro il test Covid. I due ne erano sprovvisti, pertanto è scattata la multa di 400 euro a cui si è aggiunta l'espulsione dal territorio italiano. Vige infatti l'ordinanza secondo la quale la Croazia, Istria compresa, si trova nella lista rossa dell’Italia: ciò significa che tutti i croati che si recano in Italia devono avere un referto medico che attesti la loro negatività al tampone per la diagnosi del coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg in zona gialla fino a venerdì poi la stretta: possibili nuovi parametri, rischio rosso

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • "Stop asporto dalle 18 nei bar e regioni ‘chiuse’ in zona gialla", Speranza presenta il nuovo Dpcm

  • Avviata la distribuzione gratuita di saturimetri in farmacia: chi ne ha diritto

  • Fvg in zona gialla almeno fino al 15 gennaio: in arrivo la nuova ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento