Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Polizia Postale e UniTs insieme contro i crimini informatici

Siglato l'accordo che implementerà le azioni volte ad incrementare la cybersecurity, anche attraverso collaborazioni e condivisione di procedure e informazioni utili.

Gestire in maniera sempre più sicura i dati personali per garantire una prevenzione efficace dei reati nel mondo digitale. Questo quanto prevede l'accordo tra la Polizia di Stato e l'Università di Trieste per la prevenzione e il contrasto dei crimini informatici che hanno per oggetto i sistemi e i servizi informativi delle Piccole e Medie Imprese e Pubbliche Amministrazioni Locali

Il Protocollo implementerà le azioni volte ad incrementare la cybersecurity, anche attraverso collaborazioni e condivisione di procedure e informazioni utili. Nello specifico sarà costante la condivisione di analisi di informazioni idonee a prevenire attacchi o danneggiamenti che possano pregiudicare la sicurezza delle infrastrutture informatiche dell’Università degli Studi di Trieste, fino ad arrivare alla segnalazione di emergenze relative a vulnerabilità, minacce e incidenti in danno della regolarità dei servizi di comunicazione e all’identificazione dell’origine degli attacchi subiti dalle infrastrutture tecnologiche universitarie. In caso di incidente informatico, poi, il Compartimento Polizia Postale e l’Università collaboreranno per l’identificazione dell’origine dell’attacco, realizzando altresì attività di comunicazione reciproca per fronteggiare la contingente situazione di crisi. La collaborazione prevede, inoltre, la possibilità di realizzare iniziative formative congiunte, nei rispettivi ambiti di competenza, volte all’accrescimento professionale reciproco degli operatori che potranno mettere a fattor comune strategie di prevenzione e gestione delle minacce cyber. L’accordo rappresenta una tappa significativa nel processo di costruzione di una fattiva collaborazione tra pubblico e privato: un progetto che, in considerazione dell’insidiosità delle minacce informatiche e della mutevolezza con la quale esse si realizzano, risulta essere strumento essenziale per la realizzazione di un efficace sistema di contrasto al cybercrime, basato quindi sulla condivisione informativa e sulla cooperazione operativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Postale e UniTs insieme contro i crimini informatici

TriestePrima è in caricamento