menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto: la prima nave "inaugura" piattaforma logistica

Si tratta di un traghetto RoRo della Ulusoy Sealines con sede in Turchia. La nave ha una lunghezza di oltre 200 metri e una capacità di 4mila metri lineari. D'Agostino: "Prova superata"

Un grande traghetto turco "inaugurerà" oggi, 20 marzo, la piattaforma logistica HHLA PLT Italy. Si tratta della nave da carico RoRo “Ulusoy 14”, che effettuerà il primo scalo commerciale al nuovo terminal multifunzionale, di cui Hamburger Hafen und Logistik AG (HHLA) detiene una quota di maggioranza da inizio anno. I rappresentanti della compagnia di navigazione, l'Autorità Portuale, il personale del terminal e il nuovo amministratore delegato di HHLA PLT Italy, Antonio Barbara, accoglieranno la nave al suo arrivo. Per il presidente dell'Autorità Portuale Zeno d'Agostino si tratta della "prova del nove della piena operatività della Piattaforma Logistica e della sua completa integrazione con il porto".

La M/S “Ulusoy 14” è un traghetto RoRo della Ulusoy Sealines con sede in Turchia. La compagnia di navigazione vanta molti anni di esperienza nel Mediterraneo, e in Italia è rappresentata dall’agente generale Samer & Co. Shipping. La nave effettua un servizio regolare tra Cesme, a ovest di Izmir, in Turchia, e il porto adriatico di Trieste. In futuro, Ulusoy Sealines farà scalo alla HHLA PLT Italy ogni sabato per scaricare e caricare camion, rimorchi e casse mobili. La nave ha una lunghezza di 208 metri e una capacità di 4100 metri lineari. Per la movimentazione RoRo, una nuova rampa con una larghezza di 35 metri è stata appositamente realizzata presso HHLA PLT Italy per gestire l'ultima generazione di navi RoRo che operano nel Mediterraneo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ristrutturare

Superbonus 110%: i lavori necessari per richiedere l'incentivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento