menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premiati Oggi i "Buoni della Strada 2011 - Premio Miranda Rotteri"

Si è svolta oggi, nel Salotto Azzurro del Municipio, alla presenza del Sindaco Roberto Cosolini, la cerimonia di premiazione del concorso "I Buoni della strada 2011 – Premio Miranda Rotteri". L’edizione di quest’anno – che ancora una volta ha...

Si è svolta oggi, nel Salotto Azzurro del Municipio, alla presenza del Sindaco Roberto Cosolini, la cerimonia di premiazione del concorso "I Buoni della strada 2011 - Premio Miranda Rotteri".

L'edizione di quest'anno - che ancora una volta ha voluto mettere in luce, nel ricordo della giornalista e zoofila concittadina Miranda Rotteri, l'opera di persone che hanno compiuto azioni di particolare merito nei confronti degli animali - ha visto l'attribuzione dei riconoscimenti a quattro donne della nostra città.

Alla signora Aurora Dilich e alla studentessa Lina Maria Orecchia, "segnalate" dall'ENPA, rispettivamente per aver recuperato e accolto un giovane cane ipercinetico gravemente trascurato dal proprio precedente detentore e per la dedizione con cui svolge l'opera di volontariato all'Ente Protezione Animali; nonché a Maria Grazia Beinat, presidente dell'Associazione "Il Capofonte", segnalata dalla locale Azienda Sanitaria, e a Francesca Dardi, segnalata dall'Associazione "Il Gattile", rispettivamente per l'attività svolta a favore dell'adozione canina e per la cura medica di cani e gatti feriti e rimasti senza proprietario.

La consegna dei diplomi di riconoscimento alle quattro premiate è stata svolta dal Sindaco Cosolini, con l'Assessore Emiliano Edera e il presidente della locale Sezione dell?ENPA Gianfranco Urso, e l'"assistenza" delle dipendenti comunali Barbara Comelli e Daniela Arzon, responsabile e funzionaria dell'Ufficio Zoofilo municipale.

Il Sindaco Cosolini, nel suo saluto, si è vivamente complimentato per l'opera di alto valore civile compiuta dalle premiate, ricordando come "soprattutto in tempi così difficili da tutti i punti di vista, come quelli attuali, testimonianze di questo tipo sono tanto più preziose in quanto costituiscono dei veri e propri "segnali di civiltà" di significato più generale e ben più ampio dello specifico di questo Premio, "segnali" di cui abbiamo tutti, più che mai, un grande bisogno".

Nell'occasione, è stata anche illustrata l'iniziativa di un contributo comunale di 5000 Euro, in buoni di 30 Euro per visita, a beneficio di cittadini non abbienti proprietari di animali per consentire l'effettuazione delle visite veterinarie delle bestiole da parte di medici convenzionati con l'Enpa. Agli stessi cittadini non abbienti, a fronte di una situazione di indigenza o minima sussistenza documentata dal Comune (persone senza reddito, cassintegrati a fine sussidio, percettori di pensione minima), lo stesso Enpa concederà contestualmente la tessera gratuita dell'Ente, indispensabile per poter accedere ai suoi servizi, visite veterinarie comprese. Da rilevare che tale provvedimento era stato auspicato nella scorsa consiliatura comunale con una mozione dell'allora consigliere Bruno Sulli, anch'egli presente oggi alla cerimonia in Salotto Azzurro.

Sempre oggi sono state anche presentate le prime copie, fresche di stampa, del nuovo Calendario dell'Ufficio Zoofilo del Comune, che unisce belle immagini di animali a scorci della città e del nostro territorio; calendario che verrà ora più ampiamente stampato e diffuso a chiunque ne farà richiesta.

Motivazioni dettagliate dei Premi de "I Buoni della strada 2011"

La signora Aurora Dilich ha partecipato attivamente all'operazione di recupero e accoglimento di un giovane cane ipercinetico e gravemente trascurato dal proprio detentore con gravi problemi di dipendenza, decidendo infine di prenderlo definitivamente con sé, portandolo al recupero pressoché totale e assicurandogli quell'avvenire altrimenti impossibile.

La giovane Lina Maria Orecchia da oltre tre anni, appena raggiunta la maggiore età, fa volontariato all'ENPA, accudendo e nutrendo con dedizione due mattine alla settimana, anche nei giorni festivi, gli ospiti dell'Ente e svolgendo anche i lavori più umili pensando al benessere degli animali.

La signora Maria Grazia Beinat, presidente dell'Associazione "Il Capofonte" si attiva costantemente per far adottare i cani rinunciati e quelli portati al canile contumaciale, privi di microchip o di proprietà di persone che finiscono in carcere o in comunità. Si preoccupa di farli adottare prima del loro trasferimento al canile assistenziale di riferimento (quello di Porpetto), controllando anche successivamente all'adozione le condizioni in cui viene accudito l'animale.

La signora Francesca Dardi accudisce con serietà ed impegno cani e gatti rimasti senza proprietario, gatti liberi gravemente ammalati e/o feriti facendosi carico delle cure anche molto lunghe e costose con molti sacrifici, attivandosi altresì per farli poi adottare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento