menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assassinio agenti in questura: slitta di un mese l'udienza sulla perizia psichiatrica

La richiesta è stata avanzata dalla difesa di Alejandro Augusto Stephan Meran, accusato di sette tentati omicidi e ritenuto responsabile del duplice assassinio degli agenti Rotta e Demenego. La madre fuori dall'aula: "Quel giorno sono morta anch'io"

L'udienza di incidente probatorio sugli esiti della perizia psichiatrica su Alejandro Augusto Stephan Meran è stata rinviata, su richiesta della difesa, al 29 marzo prossimo. A riportare la notizia emersa nella tarda mattinata di oggi 1 marzo è l'Ansa. Paolo Bevilacqua, uno dei legali del dominicano accusato e ritenuto responsabile dell'uccisione degli agenti di polizia Matteo Demenego e Pierluigi Rotta all'interno della questura di Trieste il 4 ottobre 2019, ha spiegato che la decisione di sospendere tutto è stata presa "per verificare le condizioni di salute di Meran" che comunque non era presente in aula. 

Il video shock: armi in mano, la sparatoria in questura

Secondo Bevilacqua, c'è il sospetto che Meran abbia "fatto rinuncia a comparire" non per sua "espressione libera" bensì "perché abbiamo motivo di ritenere che fosse di nuovo 'chiuso'". Fuori dall'aula - l'udienza era iniziata a porte chiuse - si è vista la madre del killer, Betania. che ha dichiarato: "Sono morta anche io quel giorno e tutta la mia famiglia è distrutta anche. Non mi stancherò mai di chiedere perdono". La legale della famiglia Rotta, l'avvocato Cristina Birolla, ha auspicato "che nella prossima udienza si facciano gli adempimenti che dovevano essere svolti oggi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento