Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Raro avvistamento a Duino: pulcinella di mare sotto le falesie

Sono riportate solo 4 precedenti osservazioni (nel 1895, 1902, 1933 e 2006): avvistata il 28 maggio scorso presso le Falesie di Duino da Paolo Utmar, ornitologo e collaboratore dell'AMP Miramare: «Senz'altro un individuo disperso a cui auguriamo di ritrovare la via di casa»

foto di Gianfranco Camellini (2010, Scozia, Isola di Bass Rock)

Eccezionale avvistamento ornitologico per la nostra Regione, una specie conosciuta ai più per la forma bizzarra e gli sgargianti colori del becco, pulcinella di mare, è stata avvistata il 28 maggio scorso presso le Falesie di Duino da Paolo Utmar (foto sotto), ornitologo e collaboratore dell'AMP Miramare.

«Tra le 8.30 e le 9 ho osservato dal sentiero Rilke, Riserva Naturale Falesie di Duino, un pulcinella di mare, probabilmente adulto dalla testa bianca - spiega Utmar -. In un primo momento nuotava presso le mitilicolture, lato verso Trieste, e una barca gli è passata accanto senza provocarne l'involo, poi volava per alcune centinaia di metri - minuscole le ali! - si posava presso un marangone dal ciuffo ed iniziava a tuffarsi».

Si tratta della prima osservazione di questa specie per Utmar, ma anche in generale sono eccezionali le osservazioni di questa specie nella nostra Regione. Infatti, nella "Check List degli uccelli del Friuli Venezia Giulia" curata da Roberto Parodi (e disponibile sul sito dell'Associazione Astore Fvg - www.astorefvg.org) sono riportate solo 4 precedenti osservazioni (nel 1895, 1902, 1933 e 2006). Altre, effettuate da diportisti e bagnanti, sono probabilmente sfuggite.

Utmar conclude ricordando che «molti anni fa, alla Società Velica Oscar Cosulich Monfalcone un socio raccontò al dottor Perco e a lui stesso di almeno una osservazione nella baia di Panzano. La specie è un accidentale a livello locale-regionale, dalla presenza assolutamente sporadica. In Italia è migratrice regolare e svernante regolare ma solo nei mari occidentali e al largo, tant'è che in Ornitho, la piattaforma italiana che raccoglie le osservazioni di ornitologi relative a tutto il territorio nazionale, c'è un'unica osservazione: quella di Duino del 28 maggio scorso. Gli individui provenienti dalle colonie riproduttive della Francia atlantica-Bretagna, Regno Unito, Norvegia e Islanda entrano nel Mediterraneo attraverso Gibilterra senza però sorvolare il continente: quello di Duino è dunque senz'altro un individuo disperso a cui auguriamo di ritrovare la via di casa».

28mag15. pulcinella di mare paolo utmar-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raro avvistamento a Duino: pulcinella di mare sotto le falesie

TriestePrima è in caricamento