menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Nuove Energie per Vecchi Edifici" Convegno Oggi in Camera di Commercio. Una Sintesi

“Nuove energie per vecchi edifici – Ristrutturare in modo efficace la nostra casa” è il titolo del convegno aperto questa mattina in Camera di Commercio dall'ing. Alessandro Settimo, presidente della Consulta camerale per l'energia e che ha visto...

"Nuove energie per vecchi edifici - Ristrutturare in modo efficace la nostra casa" è il titolo del convegno aperto questa mattina in Camera di Commercio dall'ing. Alessandro Settimo, presidente della Consulta camerale per l'energia e che ha visto gli interventi dei i tecnici dell'Agenzia per l'energia del Friuli Venezia Giulia (Regina Ermacora e Fabio Dandri) i quali hanno fornito le informazioni necessarie ad approfondire le conoscenze sull'argomento, a cogliere le differenze e a scegliere consapevolmente materiali e tecnologie per una casa che risparmia energia, costruita o ristrutturata a regola d'arte. L'Unione Europea, con l'emanazione della nuova direttiva 2010/31/UE impone entro il 2020 la costruzione di "edifici a energia quasi zero", cioè edifici con un "fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo", che dovrà "essere coperto in misura molto significativa da energia da fonti rinnovabili".
Per raggiungere questo obiettivo è necessario acquisire competenze e garantire qualità: l'efficienza energetica può essere raggiunta solo attraverso una progettazione e una esecuzione a regola d'arte di tutte le lavorazioni, edili e impiantistiche, che insieme concorrono alla prestazione energetica dell'edificio.
Una casa ad elevata qualità energetica, se realizzata bene, è fonte di risparmio ed è caratterizzata da un elevato grado di comfort abitativo.
Non solo nelle nuove costruzioni, ma anche chi abita in un vecchio edifico può scegliere di vivere in una casa ad alta efficienza energetica: con una ristrutturazione è infatti sempre possibile migliorare la qualità energetica di un'abitazione, riducendo al minimo i consumi di energia e, nel contempo, migliorare le condizioni per il benessere interno.
Vista la qualità energetica e l'estensione del patrimonio edilizio esistente, la ristrutturazione rappresenta un settore con enormi potenzialità di miglioramento e riduzione dei consumi.
La riqualificazione energetica, però, deve assicurare un adeguato livello di qualità alle opere e degli edifici.
Tutto parte da una progettazione attenta ed orientata al traguardo dell'efficienza, in grado di individuare i materiali e le soluzioni tecniche ed impiantistiche più adatte all'obiettivo perseguito.
La cura nell'esecuzione dei lavori è poi indispensabile per rendere concreto quanto definito sulla carta.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento