menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Porte Aperte" all'Inceneritore di via Errera: come Prenotarsi

“L’impianto di termovalorizzazione di Trieste, in via Errera, sarà aperto al pubblico con visite guidate a partire dal 12 luglio”. Lo ha annunciato l’assessore comunale all’Ambiente Umberto Laureni nel corso di un incontro con la stampa avvenuto...

"L'impianto di termovalorizzazione di Trieste, in via Errera, sarà aperto al pubblico con visite guidate a partire dal 12 luglio".

Lo ha annunciato l'assessore comunale all'Ambiente Umberto Laureni nel corso di un incontro con la stampa avvenuto stamane in Municipio cui hanno partecipato il direttore della Divisione Ambiente di AcegasAps Paolo Dal Maso e altri dirigenti.

L'iniziativa di apertura alla cittadinanza è stata avviata ufficialmente con la prima visita, effettuata il 21 giugno, alla presenza dell'assessore comunale all'ambiente Umberto Laureni e dei dirigenti Acegas - Aps S.p.A., dedicata alle Associazioni ambientaliste assieme ai rappresentanti degli Enti pubblici di controllo (Regione, Provincia, Arpa).

"Sopralluogo che si è protratto per circa 4 ore - ha riferito l'assessore Laureni - e che si è articolato in due fasi, entrambe coordinate e gestite dai tecnici dell'Acegas: una descrizione dettagliata del ciclo produttivo svolta in aula, nella quale le Associazioni hanno avuto la possibilità di formulare domande sulla conduzione dell'impianto, sulla tipologia dei rifiuti, in particolare di quelli provenienti dalla Campania.

Altri quesiti hanno riguardato il prospettato rischio radioattivo, gli effetti dell'inquinamento e le procedure di rilevazione e controllo, e per finire la politica di Acegas nella gestione attuale e futura dell'impianto. Subito dopo vi è stata la visita guidata all'impianto, che ha consentito di illustrare in dettaglio le diverse fasi operative, a partire dall'ingresso dei rifiuti fino alla depurazione dei fumi derivanti dall'incenerimento".

"L'iniziativa - ha sottolineato Laureni - che conferma la scelta dell'Amministrazione comunale di rendere visibile e trasparente la sua politica ambientale, partecipando puntualmente a dibattiti, incontri con la cittadinanza e senza sottrarsi anche alle critiche all'insegna di un dialogo costruttivo e propositivo, è stata apprezzata dai partecipanti e condivisa nelle sue finalità.

Nel suo intervento di presentazione l'assessore Laureni ha inoltre preannunciato "nuove iniziative per il controllo delle emissioni anche del termovalorizzatore, sulla base degli spunti tecnici emersi nella recente Prima conferenza sulla salute della città. Le visite per far conoscere le realtà di casa nostra ai cittadini, ha poi auspicato, potrebbero essere estese anche ad altri siti d'importanza storica per Trieste quali ad esempio il Porto".

Il direttore Dal Maso ha quindi spiegato che "l'apertura decisa in modo concorde da Comune e Acegas, ha lo scopo di favorire una migliore conoscenza del ciclo dei rifiuti e nello specifico del funzionamento dell'impianto di termovalorizzazione di via Errera, illustrando quindi le modalità: le visite guidate all'impianto, aperte alla cittadinanza a partire dal 12 luglio, saranno organizzate in gruppi o anche singolarmente (analogamente a quanto avveniva finora con le comitive scolatiche) e avranno cadenza settimanale, sempre di giovedì mattina, alle 9.30 e alle 11.30.

Ogni visita - è stato spiegato - durerà un' ora e mezza e prevede una parte teorica di illustrazione del ciclo di rifiuti di Trieste, con una presentazione del processo e dell'impianto; le visite saranno aperte a non più di 20 persone per singola visita e un numero minimo di 10 partecipanti. I minori dovranno essere accompagnati da un adulto.

La prenotazione dovrà essere effettuata almeno una settimana prima e richiesta con l'invio di apposito modulo da scaricare dal sito www.acegas-aps.it, disponibile da lunedì 2 luglio.
Moduli che, sempre da lunedì 2 luglio, potranno essere ritirati anche presso gli uffici Acegas e presso l'URP di via della Procureria 2/A.


Le nuove opportunità di visita -ha aggiunto Dal Maso -saranno anche strutturate secondo apposito programma predisposto nel corso dell'estate per le scuole cittadine, in modo da informare i docenti e di poter predisporre le visite già all'inizio del nuovo anno scolastico.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento