menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rappresentanti degli Studenti su Erdisu: " Compattamento non Porta Risparmio "

È stata indetta ieri mattina una conferenza stampa dei Rappresentanti degli studenti del Consiglio di Amministrazione Erdisu, Jacopo Lillini e Alberto Fileti, insieme a Mattia Fadel, Presidente del Consiglio degli Studenti.Gli studenti hanno...

È stata indetta ieri mattina una conferenza stampa dei Rappresentanti degli studenti del Consiglio di Amministrazione Erdisu, Jacopo Lillini e Alberto Fileti, insieme a Mattia Fadel, Presidente del Consiglio degli Studenti.
Gli studenti hanno voluto rispondere alle dichiarazioni di Renzo Tondo, Presidente della Regione, riguardo alla volontà di sopprimere gli Enti Regionali per il diritto e le opportunità di studio universitario, "passando" le loro funzioni direttamente all'Amministrazione regionale e ,in parte, alle Università di Trieste e Udine.
Le argomentazioni degli universitari sono chiare, l'Erdisu è dal 2000 che permette ai giovani capaci e meritevoli di raggiungere il livello massimo di istruzione pur non avendo i mezzi economici, garantendo la copertura del 100% delle borse di studio.
La domanda posta a Tondo è: perchè eliminare dei Consigli di Amministrazione, sostituendoli con un Direttore Generale, visto che non ci sarebbe nessun risparmio?
Inoltre è proprio nel CdA che la voce degli studenti "pesa", in quanto tre dei nove membri sono proprio i ragazzi.

D'accordo con le ragioni degli universitari è Stefano Beltrame, Vice Presidente dell'Ente, <<L'abolizione dell'Erdisu non può che vedermi contrario, la presenza degli studenti, che concorrono agli obiettivi, controllano e valutano il loro raggiungimento è stata ed è tuttora fondamentale, e ha permesso di raggiungere dei risultati di vertice in Italia>>.
Le altre richieste dei ragazzi al Presidente della Regione sono l'attuazione della clausola di valutazione dell'Ente, prevista dalla legge 12 del 2005, che in 5 anni non è mai stata messa in atto, e la convocazione della Conferenza Regionale del Diritto allo Studio, sempre prevista per legge, che fin'ora è stata convocata una sola volta, invece che con cadenza semestrale,come previsto.
Ora si attende la replica di Tondo o dell'Assessore Molinaro, che sono stati invitati a presenziare alla riunione del Consiglio degli Studenti, il 16 novembre prossimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento