Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Giunta Fedriga, 600 mila euro per fiere e sagre

La proposta di legge è stata depositata dal capogruppo della Lega in Consiglio regionale Mauro Bordin e primo firmatario. "L'accanimento burocratico rischia di minare la tenuta di tradizioni che nella nostra Regione hanno sempre fatto la differenza"

"Valorizzare e promuovere le sagre, le feste e le fiere tradizionali, organizzate dalle amministrazioni comunali o dalle associazioni per preservare e promuovere le tradizioni locali, tutelare la storia e la cultura del territorio e sviluppare l'offerta turistica". La Lega punta sulle iniziative popolari e deposita la proposta di legge per far sopravvivere le feste di paese. "Oggi l'accanimento burocratico - ha detto il capogruppo del Carroccio in Consiglio regionale e primo firmatario Mauro Bordin - rischia di minare la tenuta di tradizioni che nella nostra Regione hanno sempre fatto la differenza. Il nostro compito è quello di incentivare e tutelare il volontariato da una parte e le sagre di paese dall'altra". 

I finanziamenti previsti

"Il progetto - spiega Bordin - prevede uno stanziamento complessivo di 600mila euro per l'anno in corso. Pro Loco e associazioni dei Comuni con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti potranno accedere a contributi per interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, delle sedi.  Per i soggetti organizzatori, sarà anche istituito un fondo per sostenere le spese di assistenza tecnica e l'acquisto di attrezzature o materiali. Il contributo massimo erogabile sarà di 3.000 euro annui, indipendentemente dal numero di eventi organizzati". 

3000 euro l'anno in più per i corsi di formazione

"La Regione, inoltre, riconoscerà un importo massimo di 3.000 euro all'anno in favore dei Comuni con popolazione inferiore ai 3.000 abitanti che organizzino corsi formativi volti a consentire l'ottenimento delle certificazioni in materia di sicurezza, antincendio, somministrazione di cibi e bevande e primo soccorso, necessari per lo svolgimento degli eventi".I Comuni potranno istituire l'Elenco dei volontari muniti delle certificazioni per lo svolgimento delle attività di assistenza e vigilanza negli eventi e manifestazioni".

"La Regione - continua l'esponente della Lega - istituirà, presso il Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell'Unione nazionale delle Pro Loco d'Italia, uno sportello informativo per l'assistenza nell'organizzazione degli eventi con lo scopo di fornire informazioni, consulenza e assistenza agli organizzatori degli eventi. Le associazioni potranno depositare la documentazione anche in forma cartacea ". "All'interno della direzione regionale alle Autonomie locali - precisa il capogruppo - sarà aperto il nuovo Osservatorio regionale delle manifestazioni per il monitoraggio degli eventi, con l'obiettivo di proporre alla Giunta regionale l'adozione di protocolli uniformi su tutto il territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Fedriga, 600 mila euro per fiere e sagre

TriestePrima è in caricamento