menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reminder: Oggi alle 20:00 in Porto Vecchio Manifestazione contro il Rigassificatore

OGGI lunedì 10 dicembre alle ore 20 in porto vecchio alla torre idrodinamica, proprio accanto al magazzino 26 (dove hanno realizzato la biennale) si terrà una grande manifestazione contro il rigassificatore è un'occasione da non perdere per...

OGGI lunedì 10 dicembre alle ore 20 in porto vecchio alla torre idrodinamica, proprio accanto al magazzino 26 (dove hanno realizzato la biennale) si terrà una grande manifestazione contro il rigassificatore è un'occasione da non perdere per Trieste e tutti i triestini.
Saranno presenti infatti il ministro dell'ambiente Clini e il governatore Tondo.


Mercoledì 28 novembre il governatore della Regione Tondo in visita a Trieste ha commentato dicendo che "i manifestanti in piazza Unità contro il rigassificatore sono 500 ma Trieste conta 200.000 abitanti, quelli che non ci sono evidentemente son d'accordo con la costruzione del rigassificatore di Zaule!"
Dimostriamogli che non è così ! ! !

Perchè è così importante esserci lunedì sera?

Il rigassificatore che vogliono costruire a Zaule ha il compito di riscaldare il gas trasportato dalle gasiere a - 162° per farlo ritornare allo stato gassoso. Per far ciò preleva l'acqua del mare della baia di Zaule, ci aggiunge il cloro per evitare che organismi marini intacchino le tubature e alla fine del processo ributta l'acqua gelida e clorata nel mare.
In simulazione hanno visto che dopo solo 72 ore la temperatura dell'acqua della baia si abbasserà di 3-5°.
Ma questo impianto non viene costruito per funzionare 72 ore e basta...

Vi immaginate il disastro ambientale che provocherà questo procedimento ripetuto 110 volte l'anno per i prossimi trent'anni?

110 volte all'anno?
si proprio 110 volte l'anno, tante quante sono le navi che porteranno il gas a - 162° ogni anno a Trieste.
questo numero non è di poca importanza perchè ogni gasiera al suo arrivo interdice l'attività dell'intero porto per 2 giorni.
Un rapido calcolo: 110 x 2 = 220 cioè per 220 giorni all'anno ogni attività del porto dovrà essere sospesa.
Questo significa che questo impianto non solo avrà un impatto devastante sull'ambiente marino ma ridurrà drasticamente se non bloccherà completamente ogni attività portuale.
Non ti parlo poi dei rischi di possibili incidenti e delle conseguenze catastrofiche.
Ti parlo solo delle conseguenze certe cioè:
della sterilizzazione del nostro mare e del danno economico dovuto alla drastica riduzione dell'attività del porto di Trieste.

Veramente vogliamo lasciarglielo fare?
forse questa è l'ultima occasione che abbiamo per dimostrare che Trieste e tutti i suoi cittadini sono assolutamente contrari.
Viviamo in un paradiso, dobbiamo preservare la sua integrità e non lasciarlo distruggere per interessi sicuramente non nostri.

Dillo a tutti!
Dobbiamo esserci tutti!
Dobbiamo mobilitarci !

Se ognuno di noi porta almeno 3 persone e dice ad ognuno di fare altrettanto forse riusciremo ad essere più di 500.
Manda questo invito a tutti quelli che conosci
Facciamo che lunedì 10 in porto vecchio alle ore 20 la manifestazione contro il rigassificatore
sia una festa per la rinascita della città e non il suo corteo funebre ! ! !

Abbiamo bisogno del tuo aiuto!

se vuoi approfondire questo tema scottante cerca su
www.legambiente.it
comitato per la salvaguardia del golfo
www.greenaction-transnational.org


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento