menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rinvenuti quattro piccoli scheletri durante i lavori per le aiuole a Grado

La ditta Archeotest di Trieste aveva già trovato un corpicino, ora sottoposto alle analisi di un'antropologa fisica, ora sono stati rinvenuti altri tre piccoli corpi nel secondo saggio, a ridosso di Calle Burchio

Gli scavi archeologici in Campo Patriarca Eli a Grado hanno portato alla luce quattro scheletri di bambini. La ditta Archeotest di Trieste aveva già trovato un corpicino, ora sottoposto alle analisi di un'antropologa fisica, ora sono stati rinvenuti altri tre piccoli corpi nel secondo saggio, a ridosso di Calle Burchio. I resti sembrerebbero risalire al periodo dell'alto medioevo e nel secondo seggio sono stati rilevati anche due tratti di mura di una struttura che secondo gli archeologi risale al 1200, poi distrutta attorno al 1500 dopo Cristo.

Nel primo saggio sono state trovate anche le tracce di un grande focolare rettangolare, parte forse del piano a terra di un edificio a due livelli, quasi delle stesse dimensioni dell'adiacente ex Canonica. L'utilizzo dell'argilla come legante permette di datare l’edificio all’alto medioevo.

Tutto era partito da un progetto per creare alcune aiuole nella zona, solo in seguito sono venuti alla luce i resti medievali. Al momento il funzionario archeologico Ventura della Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio del Fvg ha palesato la necessità di ulteriori scavi per valutare la compatibilità del progetto, e il lavoro degli archeologi è stato quindi prorogato fino al 16 giugno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Torta morbida cioccolato e cannella: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento