Cronaca

Rischio disastro ecologico: betolina incagliata a largo di Punta Grossa

La notizia l'ha resa nota il Primorske Novice: la nave trasportava 200 tonnellate di petrolio

Si è rischiato un vero e proprio disastro ecologico nel golfo di Trieste: la notte tra sabato e domenica, alle 2 circa, una betolina si è incagliata nel fondale davanti Ancarano. Non è ancora chiaro il motivo, se si tratti di errore umano o di marea troppo bassa, fatto sta che la nave italiana Capodistria, lunga 45 metri, è rimasta incastrata nel fondale per diverso tempo facendo scattare le operazioni di emergenza. 

Fortunatamente l'intervento delle squadra slovene ha evitato il peggio e, nonosotante i danni alla nave, si è evitato lo svaso di circa 200 tonnellate di carburante. Ora la betolina, che naviga da Trieste a Capodistria tre volte alla settimana, è ormeggiata in porto dove verranno verificati i danni e verrà appurato il perchè del grave incidente.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio disastro ecologico: betolina incagliata a largo di Punta Grossa

TriestePrima è in caricamento